Jailbreak dell’iPhone è illegale? Come devo comportarmi?



Lo sblocco dell’iPhone, in gergo “jailbreak”, è una pratica assolutamente legale.

La corte di cassazione america ha riconosciuto nel lontano 2007 la legalità dell’installazione di un sistema non prodotto da Apple.

Apple comunque invalida la garanzia della casa su telefoni che non hanno il software originale installato.

Fortunatamente collegando un qualunque iPhone ad un qualunque pc connesso ad internet con installato iTunes è possibile effettuare un rispristino del sistema seguendo delle sempllici istruzioni che si trovano sul sito della Apple.

I dati ed i programmi verranno persi, bisognerà quindi ripristinare un backup fatto in precedenza.

Per effettuare il ripristino bisogna accendere l’iPhone tenendo premuti contemporaneamente il tasto home e il tasto di accensione finchè non compare la mela sullo schermo.

A questo punto basta collegare il cavo tra pc ed iPhone ed avviare iTunes… al resto penserà il software con delle schermate a video di quello che sta accadendo.

A questo punto avrò nuovamente il mio iPhone in originale con la garanzia valida.

Per effettuare il jailbreak si procede allo stesso modo: si cerca su internet il software e le procedure da seguire o qualcuno che lo sa fare.

Ma perchè craccare un iPhone?

Apple produce il sistema operativo dell’iPhone e timbra tutte le applicazioni che vengono pubblicate sull’appstore (canale di distribuzione delle applicazioni).

Quindi nessuna applicazione può essere caricata senza essere prima approvata dal sistema Apple.

In più il sistema operativo che apple produce è lo stesso che si trova su ogni telefono in giro per il mondo, quindi contiene tutti i file delle lingue per la traduzione dei menù, la gestione delle sim solo degli operatori che hanno sottoscritto un contratto con loro e un bel pò di tools attivi che governano e gestisco il telefono.

Alla maggior parte dei possessori di un melafonino tutto questo non serve.

Effettuando il jailbreak del telefono faccio in modo di aver un totale accesso al sistema operativo del telefono con i privilegi del superutente (root).

In questo modo ho la possibilità di installare qualunque applicativo sia stato prodotto per l’iPhone in giro per il mondo e non solo attraverso il canale ufficiale Apple.

Avendo accesso come superutente e conoscendo un pò di linux, che la base di sviluppo del sistema operativo, posso eliminare file e demoni che non mi servono.

Posso gestire ed utilizzare qualunque tipo di sim io possegga o modificare l’aspetto dello sfondo e delle icone.

Ricordo che diventa illegale se installo o utilizzo software illegale.

Quindi non posso installare software che mi permettono i scaricare gratis applicativi che sono a pagamento o software che siano illegali per definizione.

In conclusione consiglierei di effettuare il jailbreak dell’iPhone per ottenere le vere performance di questo fantastico gioiello.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest