Jailbreak iOS 6.1 beta 3



Da qualche ora Cupertino ha rilasciato, tramite OTA, la beta 3 di iOS 6.1 destinata al mondo degli sviluppatori. Inutile dire che questa mossa è stata subito colta dagli hacker come una sfida e così è stato annunciato, quasi in contemporanea, il jailbreack tethered del nuovo firmware.

Prima di illustrare questa procedura di hacking, occorre fare alcune premesse. La modalità tethered del jailbreack richiede che il device non sia mai spento, pena la perdita delle modifiche. Questa particolare versione di jailbreack tethered è limitata ai dispositivi animati da un processore A4 (iPhone 3GS, iPhone 4, iPod Touch 4G) a patto che l’iDevice non sia Sim locked e che si abbia un account DEV.

A questo punto si può procedere con le fasi preliminari. Per prima cosa occorre scaricare iOS 6.0, per i terminali di cui sopra, e custodirlo in una cartella. Poi si può procedere a scaricare ed installare RedSn0w 0.9.15b3 per Pc o Mac.

iOS 6.0 iPhone 3GS
iOS 6.0 iPhone 4
iOS 6.0 iPod Touch 4 G

RedSn0w 0.9.15b3 per PC
RedSn0w 0.9.15b3 per Mac

Con i software giusti a disposizione, colleghiamo il terminale di lavoro all’iDevice che, però, va configurato in DFU (modalità di ripristino che bypassa l’OS): sarà sufficiente premere in contemporanea, per 10 secondi, il tasto Home e quello Power dell’iDevice e, in seguito, tenere premuto ancora per qualche istante il solo Power. Siamo pronti per la procedura vera e propria.

Apriamo RedSn0w e, alla voce “Extras”, scegliamo “Select IPSW”: da qui puntiamo al firmware iOS 6.0 che verrà rilevato nella directory in cui l’abbiamo lasciato. Torniamo al punto precedente e, questa volta, scegliamo “Jailbreack”.

Partirà la procedura con l’indicazione “preparing jailbreak data”: scegliamo la prima opzione (“Install Cydia”) ed andiamo oltre. A procedura ultimata, sarà necessario fare un reboot tethered dell’iDevice.

Configuriamo di nuovo l’iDevice in DFU e riapriamo Redsn0w: dalla sua home scegliamo “Extras” e l’opzione “Select IPSW” per riconoscere iOS 6.0. Torniamo indietro e scegliamo la voce “Just Boot”: partirà un boot di sistema durante il quale l’iDevice mostrerà un ananas sul display. Conclusa questa fase, potremo disporre – anche sul device scelto – delle interessanti opportunità offerte da Cydia.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest