Kinect, la rivoluzione del video gioco



La Microsoft vuole vincere due scommesse:rivoluzionare il mondo dei video giochi e sbancare il mercato e in questi giorni esce negli Usa il supporto per Xbox e arriverà in Italia successivamente. Questo supporto <kinect> considerando che la gente vive di sport ed è stato abolito il joystick, adesso anche le persone anziane faranno gli atleti.

Il <Kinect> deriva da Kinetic che significa dinamico, è una scatola con tre occhi: una telecamera in 3D e due sensori di profondità. Una persona si piazza a tre metri dallo schermo e trasferisce nel videogame i propri movimenti.

Se si vuole vincere una competizione di corsa, basta correre sul posto, si vuole fare la boxe, basta pichiare, non è immediato colpire un pallone virtuale perchè necessita il coordinamento dei piedi e degli occhi nel vuoto, perchè si è un calciatore dentro la Tv.

Si può fare fitness, danzare, correre forte in auto, sfogliare la library dei film o delle canzoni se si è un utente di Xbox live.  La Microsoft ha investito tantissimo e soprattutto in pubblicità infatti in America ha convinto pure i talk show a parlarne.

Questo giocattolo deriva dalla tecnologia israeliana e prevede alcuni comandi vocali e sempre la Microsoft da tre anni impiega un centinai odi persone tra Usa, Inghilterra e Francia. Afferma Phil Spencer, il capo della Microsoft per quanto riguarda i videogame, che il Kinect è il primo video-gioco per famiglie, ma anche i giocatori incalliti ne resteranno stupeffatti.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest