La classifica dei Browser



 Sul sito di w3schools si può trovare una classifica aggiornata della percentuale di utilizzo dei browser.

E’ interessante analizzarne alcuni andamenti per comprendere le tendenze in atto nella ‘guerra‘ dei browser:

Intanto i vediamo l’elenco dei browser presi in considerazione:

  • Internet Explorer nelle versioni 6 e 7
  • Internet Explorer nelle versione 8 (che è ancora nella versione RC1)
  • FireFox il browser Open-source
  • Chrome il browser di Google
  • Safari usato sui sistemi Apple
  • Opera usato anche in dispositivi come i telefoni celllari

Analizziamo ora lo stato dell’arte a Gennaio 2009, Firefox colleziona in totale il il 45,4%, mentre Internet Explorer (6+7) il 44,2%: i due maggiori competitore sono quindi molto vicini, in terza posizione sale Chrome, chiudono la classifica in ordine Safari e Opera con ultimo IE8 che però è in una versione Release Candidate e quindi non ancora rilasciato in forma ufficiale (potete vedere le ultime novità di IE8 in questo articolo di MondoInformatico).

Ora consideriamo come era la situazione ad un anno fà nel Gennaio 2008.

La somma degli IE disponibili (IE5, IE6 e IE7) raggiungeva il 54,7% seguito a distanza da Firefox al 36,4%, questo denota uno dei trend principali: IE sta calando la sua quota di mercato, mentre Firefox, oltre che essere attualmente primo, è in costante crescita.

Il secondo fatto rilevante è Chrome che, uscito  Giugno 2008, ha già raggiunto una percentuale significativa del 3,8% superando browser, di minor uso, ma comunque più conosciuti, come Safari e Opera che sono comunque in leggera, ma costante crescita.

Se pensiamo che a Novembre 2005 i browser di Microsoft avevano il 92,5% del mercato, si può vedere è cambiata la situazione.

Questi numeri sono positivi o negativi per noi utenti ?

Difficile dirlo, a parte l’opinione personale (preferisco Firefox), certo che un numero maggiore di competitori spinge i produttori a non dormire sugli allori (vedi Novembre 2005 per IE) e a produrre browser sempre migliori.

L’utente in questo caso è il re, non essendoci problemi di prezzo (sono tutti gratuiti), è decisiva la qualità del prodotto in base a funzionalità, usabilità, compatibilità.

Quindi, cari navigatori, scegliete sempre il browser che vi offre le migliori caratteristiche, questo spingerà anche gli altri al miglioramento.

aBellina (www.abspace.it)

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest