La fine del P2P? File-hosting e JDownloader (download gratuito JDownloader)



emule

È arrivata la fine del P2P?
Un bel dubbio, vero? Quanti di noi usano ancora programmi di questo genere per lo scambio di file, come eMule o le varie applicazioni torrent? Cosa potrebbe succedere se vi dicessero che questi programmi non hanno ormai più futuro?

È quello che è successo a me, girando un pò per il Web. Se eMule, dopo anni di primato incontrastato, stà cominciando a perdere colpi (soprattutto per i virus, i trojan ed i fake che girano al posto dei normali file) a favore dei più sicuri e veloci programmi P2P a protocollo Torrent (basti pensare al più famoso di essi, uTorrent ), purtroppo, anche per quest’altro metodo di scambio, sembra ormai stia per calare il sipario.
Dopo la chiusura di ottimi siti dove reperire di tutto (come l’italianissimo ColomboBT o The Pirate Bay che, da diversi mesi, è noto più che altro per le controversie giudiziarie a cui è andato ad incombere), la popolarità dei programmi Torrent infatti è cominciata a calare, ma, nonostante tutto, oggi i file torrent vengono preferiti di gran lunga ad altri programmi P2P come eMule.

Ma, da qualche anno, sono cominciati a nascere diversi siti di Hosting gratuiti (primo tra tutti, Megaupload, seguito da Rapidshare e Mediafire), che permettono, in tutta comodità, di avere uno spazio Web (anche di diversi Gb) dove caricare foto, musica, video, e quant’altro, per poi condividerlo, semplicemente dando il Link del file caricato. La cosa stupefacente è che, visto che qui si parla di Download diretto (e non Download P2P), la velocità di scaricamento, per una normale linea ADSL, si aggira intorno ai 400kb al secondo. Anni luce rispetto ai programmi P2P, considerando inoltre che si scarica direttamente da un server, e non da altri utenti, quindi anche il problema delle fonti è praticamente cancellato.

Girando semplicemente per la rete poi, si trovano diversi forum che, dopo una semplice registrazione gratuita, mettono al servizio dell’utente di tutto: giochi, film, musica, programmi completi e tanto altro: tantissimi link rimandanti ai file, caricati appunto su Megaupload e co, siti che comunque impongono alcune limitazioni, riguardo al numero di download contemporanei e la quantità massima di file scaricabili in un certo intervallo di tempo. Unico file-hosting che non segue questa regola, è Mediafire.
Basta comunque registrarsi gratuitamente a questi siti e già si avranno alcune agevolazioni. Con registrazione a pagamento, però, si potrà scaricare tutto, a velocità maggiore e senza nessuna restrizione.

E, proprio sfruttando questi siti di File-Hosting, nasce JDownloader che, forse, potrebbe rivoluzionare il mondo della condivisione file. Una volta scaricato gratuitamente il programma dai link a fondo pagina, basterà estrarre l’archivio nel nostro PC e, senza nemmeno installarlo, farlo partire.
Ed ora? Semplice: basterà copiare i link di Megaupload e Rapidshare e il programma farà il resto, scaricando i file in automatico, scollegando e riconnettendo il PC ogni volta che si completerà un file, in modo da ottenere un nuovo IP ed aggirare le limitazioni sul numero di file scaricabili. Considerando che la velocità media di download è intorno ai 500-600Kb al secondo (ma ci sono diverse immagini sulla rete di download in cui si parla di Megabyte al secondo), è, forse, davvero arrivata la fine del P2P.

JDownloader
RapidShare
MegaUpload
MediaFire

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Ecco i link che, per sbaglio, ho scordato di mettere nell’articolo:

    http://jdownloader.softonic.it/ [download JDownloader]
    http://www.rapidshare.com/
    http://www.megaupload.com/
    http://www.mediafire.com/

Pinterest