La lenta agonia di youtube – audio disattivato per proteggere i copyright



Dopo il limite fissato a 10 minuti max per quanto riguarda la durata dei video, adesso c’è un’altra novita’: se nel sottofondo del vostro video si sente una canzone coperta da copyright ecco che scatta la censura.

Appare sulla vostra pagina dell’upload un messaggio per nulla carino che dice “Questo video contiene una traccia audio il cui utilizzo non è stato autorizzato da tutti i detentori del copyright. L’audio è stato disattivato” e a questo punto potete scegliere se lasciare il vostro video senza audio oppure sostituire il sonoro con una delle musiche che vi propinano loro.

20090824youtube_zittisce_video

E’ ovvio che tutto questo nasce dalle varie case discografiche che avranno certamente “rotto le scatole” all’inverosimile ai signori di youtube ricordandogli che, secondo il loro punto di vista, tutta questa libertà fa calare le loro vendite. Secondo il mio punto di vista invece è vero il contrario: tutto quest’ostruzionismo da parte delle case discografiche sta uccidendo la libertà.

Non me la prendo con youtube, che certamente se sceglie queste strategie avrà senz’ombra di dubbio le mani legate e non credo possa fare altrimenti, credete che gli amministratori di un colosso simile non sappiano che facendo così perdono tantissimi consensi, e quindi tantissimi utenti?

Sta di fatto comunque che non si potrà postare più il video della propria figlia al saggio di danza che balla sulle note di una canzone di Michael Jackson, o del proprio amico che canta in playback un brano dei Metallica, o anche semplicemente il video delle “ca**ate” sparate in macchina mentre dall’autoradio esce la voce di Jim Morrison.

Tutto questo finirà senza dubbio col fare spostare gli utenti verso altri siti. Ed il lato buono di tutto ciò, se proprio lo vogliamo trovare, è proprio questo, che almeno questi siti che si propongono come alternativa a youtube adesso non devono più gareggiare con un concorrente insormontabile.

Buona fortuna, Youtube!

———–

JM@IKA

———–

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • cavolo speriamo nn cenurino tutto..

  • Secondo me non è il declino di youtube. Perché, se poi uscirà un altro sito di video sharing le case discografiche rivendicheranno i diritti anche su quello, e così via. I creatori di youtube non sono stupidi, stanno già cercando una soluzione, come in alcuni video che permettono di ascoltare la canzone in sottofondo rimandando però il link a itunes se vuoi acquistare la canzone.

  • Ho provato in questo momento ad ascoltare un brano di vasco rossi su youtube con video originale.
    Lo ho ascoltato fino alla fine e non è stata applicata nessuna limitazione!
    http://www.youtube.com/watch?v=wYMuL0z2uJk

    Potresti mettere un link di youtube nei commenti ad una canzone in un video di esempio dove viene applicata questa limitazione?

    Grazie.

  • Il problema è nei video che si tenta di inserire adesso, su quelli già caricati non hanno fatto nessuna limitazione, e cmq ho notato adesso che certi video se li prende anche se hanno l’audio con un brano in sottofondo, altri invece no, e rompe le scatole non la storia del copyright… sinceramente non ne capisco il motivo ma se provate a fare gli upload è facile che incappate in quest’errore ….BOH!? Dal canto mio, comunque mi sa che cambierò server x i miei video…

  • Ecco tre esempi di video con audio disattivato (a volte viene solo modificato con altri brani, ma non in questi casi)

    http://www.youtube.com/watch?v=EoKlH2mRnYw

    http://www.youtube.com/watch?v=V-5Td9UGkSQ

    http://www.youtube.com/watch?v=jmC7KYE_1lE

Pinterest