La locazione passa dal Web



Nell’ottica dell’informatizzazione globale, passano al web anche i contratti di locazione.

E’, da un po’ di tempo ormai, possibile l’invio telematico dei contraddi di locazione e quelli di fitto dei fondi rustici.

Mentre la possibilità di invio telematico è solo una facoltà per molti, per i possessori di almeno 100 immobili (definiti grandi contribuenti) diviene un obbligo.

Passiamo ora all’analisi delle motalità di invio:

1 – dotarsi di apposito Pincode (codici di accesso) da richiedere presso qualsiasi uffici dell’Agenzia delle Entrate. Il codice servirà per accedere al portale Entratel per l’invio dei documenti. L’invio può essere effettuato anche da qualsiasi intermediario abilitato Entratel (es. Commercialisti)

2 – scaricare l’apposito software per la predisposizione sia dei contratti che delle richieste di pagamento.

3 – predisporre il file (tramite l’ausilio del software citato) con indicazione di tutti i dati necessari e degli estremi bancari per l’addebito delle imposte.

4 – inviare il file

    Prerequisito essenziale affinchè possa essere utilizzata la procedura telematica è quello di essere titolare di un c/c bancario e/o postale convenzionato con l’Agenzia delle Entrate per l’invio degli F24 online.

    Sembrerebbe una procedura lunga e difficoltosa, non lo è.

    Basti pensare alle interminabili file presso gli uffici pubblici che sono molto più lunghe ed estenuanti.

    Annunci sponsorizzati:
    Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
    Pinterest