La rete e i sondaggi: elezioni comunali di Torino 2011



Altra importante cittá che si appresta ad andare alle urne é Torino. Le elezioni comunali si terranno il 15 e il 16 Maggio, con eventuale ballottaggio il 29 e il 30 Maggio, e indicheranno il nuovo primo cittadino del capoluogo piemontese.

Ci rivolgiamo, ancora una volta, al web per avere informazioni sulla situazione dei candidati torinesi e sugli ultimi sondaggi disponibili a un paio di settimane di distanza dal voto.

Il sito sondaggipoliticoelettorali.it ci presenta due recenti sondaggi.

Il primo, realizzato su commissione per Rai tre – Agorá e visibile alla pagina: sondaggio Politico-Elettorale pubblicato il 28/4/2011 verso le elezioni comunali – Torino, ci dá credito di una situazione apparentemente chiara. Il candidato di centrosinistra, che qui corre senza la Federazione della Sinistra, Piero Fassino, risulta, infatti, avanzare il primo degli inseguitori (il candidato Michele Coppola del centrodestra) di una ventina di punti percentuali. E’ di 50-52% la forchetta del primo, contro un 30-32% di preferenze per il secondo. Per gli altri candidati, ci viene proposto Alberto Musy del Terzo Polo con un 5,0-7,0%; Juri Bossuto per la Federazione della Sinistra con un 2,0-4,0% e Vittorio Bertola del Movimento 5 Stelle con un 2,0-4,0%.

Situazione molto simile a quella presentata nel secondo sondaggio, realizzato su commissione per La Stampa e consultabile alla pagina: sondaggio Politico-Elettorale elezioni comunali a Torino: sondaggio pre-elettorale pubblicato il 27/4/2011. Ancora una volta Fassino sarebbe il nuovo sindaco di Torino con un valore medio del 51%, Coppola sarebbe al 32%, Musy al 7%, Bertola al 3,5% e Bossuto al 2,5%.

Tutto facile, quindi, per Fassino? Assolutamente no, visto che dai sondaggi proposti (come sempre passibili di errore e da prendere solo come indicazione generale) risulta evidente come il raggiungimento della soglia della vittoria al primo turno, non sia poi cosí scontato. Il candidato del Pd potrebbe essere costretto ad aspettare il ballottaggio per sedersi sulla piú agognata poltrona in Torino.

Quindi pare che a Torino il centrosinistra possa dare seguito al suo sindaco Chiamparino, dimostrando come il Nord non sia bastione ad appannaggio del duo di governo Pdl-Lega, ma la battaglia alle urne non é ancora vinta e gli avversari possono ancora cambiarne l’esito.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest