L’algoritmo Google… contro il cancro



Può un concetto del tutto informatico come quello che sta dietro l’algoritmo di Google varcare i confini dell’Informatica? Può il celebre algoritmo di ranking di Google essere impiegato per scopi medici? Sì, è possibile.

 

La notizia che prova ciò riguarda uno studio condotto da ricercatori tedeschi dell’University of Technology di Dresda. Questo studio dimostra la validità dell’algoritmo Google anche quando applicato all’identificazione delle proteine che alimentano i tumori nei pazienti.

Lo studio, pubblicato su PLoS Computational Biology, si è basato sull’impiego di una versione modificata del celebre algoritmo che Google utilizza per classificare le pagine nel motore di ricerca ed assegnare a loro uno specifico ordine. I ricercatori, per trovare le proteine prodotte dalle cellule tumorali, hanno indagato imitando l’algoritmo di Google e, nello specifico, hanno indagato sulle interazioni attraverso le quali sono collegate le proteine in una cellula: proprio come Google, tramite la tecnologia PageRank, analizza le interazioni che avvengono tra le varie pagine web per mezzo dei link.

Anche stavolta si può notare come Informatica e Medicina siano due ambiti che hanno in comune molti elementi.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest