Lavorare da casa, aiutiamoci con oDesk ed eLance



Oltre 430 milioni di dollari in 10 anni. Tanto è stato fatturato su oDesk ed eLance, i due maggiori siti mondiali per telelavoratori. Secondo le statistiche le cifre sono destinate ad aumentare rapidamente, visto che sempre più aziende si rivolgono all’outsourcing per risparmiare sui costi. Ogni mese vengono richiesti migliaia di telelavoratori tra programmatori, pubblicitari, esperti di marketing, traduttori e grafici, per citarne alcuni.

Iniziare è molto semplice: basta creare il proprio profilo, inserire il curriculum con eventuale portfolio (esempi di lavori svolti) e selezionare il tipo di lavoro a cui si è interessati. Per aumentare le probabilità di essere selezionati è consigliabile svolgere i test proposti. Ottenendo un punteggio più alto è più facile farsi notare dalle aziende che cercano lavoratori qualificati.

Si può lavorare comodamente dal proprio PC installando un client particolare che conteggia le ore lavorative prendendo screenshot a intervalli regolari e contando il numero di battute su tastiera. E’ possibile lavorare anche senza utilizzare il client, ma oDesk ed eLance garantiscono il pagamento solo delle ore conteggiate dal client.

Ecco i link per iscriversi: per utilizzare i due siti è indispensabile una conoscenza almeno discreta dell’inglese, visto che bisognerà comunicare con aziende di tutto il mondo.

www.oDesk.com
oDesk non richiede alcun costo di iscrizione e trattiene il 10% di tutti i pagamenti ricevuti.

www.eLance.com
eLance richiede una quota mensile dai 10 ai 40 dollari. Gli utenti non paganti possono candidarsi a un numero limitato di lavori ogni mese. Inoltre viene trattenuta una percentuale variabile tra il 7% e il 10% dei pagamenti.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest