Le connessioni Wi-Fi con WPA non sono più sicure



Arriva dal giappone la notizia che alcuni ricercatori hanno creato un crack che è capace di bypassare la protezione delle reti Wi-Fi criptate con WPA (Wireless Protected Access). La crack, spiegano i ricercatori, sfrutta una vulnerabilità nel Temporal Key Integrity Protocol (TKIP) e in appena un minuto riesce a trovare le chiavi per la decrittazione dei dati.

Tutto ciò ci riporta ad una vicenda di diverso tempo fa in cui lo stesso bug era stato sfruttato per un altro attacco al Wi-Fi meno invasivo. E proprio in quella occasione era stato affermato che con il WPA2 e gli algoritmi di crittazione AES non c’è possibilità di violare la rete. Dopo questa nuova scoperta, i due ricercatori Masakatu Morii e Toshihiro Ohigashi, confermano la tesi precedente e consigliano l’utilizzo di AES per essere più sicuri.

Ad Hiroshima sarà tenuta una conferenza il 25 settembre, che spiegherà in modo più dettagliato le modalità della crack che è stata creata. Intanto noi speriamo di poterci considerare al sicuro..per ora.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest