Le novità di Google: nuove funzioni e nuova interfaccia grafica



In questi ultimi mesi Google ha apportato numerose modifiche ai suoi servizi. Ha perlopiù aggiunto nuove funzionalità e modificato radicalmente l’interfaccia grafica. Di seguito riporto i cambiamenti effettuati:

Una nuova funzione: la ricerca vocale. La funzione in questione, attualmente, è disponibile solamente nelle applicazioni per cellulari adibite alla ricerca su Google e offerte dalla stessa azienda. Accanto alla barra di ricerca appare un pulsante con l’icona di un microfono. Premendo tale pulsante è possibile comunicare a voce le parole da ricercare e potere così sfruttare il motore di ricerca Google con la sola voce. Oltre che per i cellulari, le applicazioni mobili Google funzionano anche su alcuni tablet, come l’iPad di Apple.

Una nuova funzione: la ricerca per immagine. Google, attraverso le tecniche di computer vision, ha implementato una nuova funzionalità nel motore di ricerca per immagini: premendo il pulsante con l’icona di una fotocamera, situato accanto alla barra di ricerca, è possibile cercare nel web partendo da una immagine caricata dal computer o ripresa da un sito web. Così facendo, si generano dei risultati di ricerca attinenti all’immagine scelta o riconducenti a siti web che la mostrano, permettendo anche di ricercare altre immagini visivamente simili.

Una nuova funzione: il pulsante +1. Una novità che riguarda tutto il dominio Google è l’introduzione del pulsante +1, ideato per chi ha creato un profilo con il proprio Google Account. Attraverso tale pulsante è possibile manifestare la propria approvazione nei confronti di un sito web o di un qualsiasi contenuto. Il pulsante è disponibile per l’integrazione in blog, forum, giornali online, ma è apparso anche nella pagina dei risultati di ricerca.

Cambiamenti all’interfaccia grafica. In questa ultima settimana, Google ha effettuato numerose prove sulla barra superiore che appare in molte pagine di Google. Solitamente, la barra si presentava nel suo solito colore grigio sfumato. Nel corso della settimana, tuttavia, la barra poteva anche apparire di colore nero, poiché si stavano conducendo dei test di grafica. Oggi la barra risulta definitivamente nera. Inoltre, sempre oggi, sono stati ultimati numerosi cambiamenti anche nella grafica del motore di ricerca: la home page principale è cambiata per quanto concerne i pulsanti e la casella di ricerca, che risultano leggermente ritoccati. Le pagine dei risultati, invece, presentano la barra superiore, con la casella per affinare le parole chiave, completamente modificata a livello grafico: infatti, il suo sfondo non è più bianco, ma grigio sfumato, inoltre il pulsante di ricerca è di colore blu e presenta l’icona di una lente di ingrandimento.

Le future funzionalità di Google Search. Attraverso il Google Lab per i risultati di ricerca è possibile conoscere in anticipo le future integrazioni di nuove funzionalità nel motore di ricerca Google e provarle in prima persona unendosi agli esperimenti. Allo stato attuale, alcune funzionalità sopra citate sono ancora elencate nel Google Lab, seppure siano oramai perfettamente integrate e fruibili per chiunque. Altre funzioni, invece, sono ancora in fase sperimentale, come Google Instant applicato a Google Immagini (che permetterebbe così di visualizzare i risultati in real-time ad ogni lettera digitata nella casella di ricerca, anche nel motore per le immagini), le keyboard shortcuts, che permetterebbero di utilizzare i tasti di scelta rapida della tastiera per eseguire alcune attività specifiche durante la ricerca, le funzioni di accesso facilitato (ingrandimento dei risultati al passaggio del mouse e voce guidata per gli screen reader ed i talking browser). Google dispone di un Lab per tutti i suoi servizi, pertanto, è possibile conoscere in anticipo e provare anche le future funzionalità di altri suoi strumenti. Allo stato attuale, un esempio di ciò è dato da Gmail, che permette di integrare le funzioni Labs nel proprio account di posta elettronica.

30/06/2011

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest