L’inserzione perfetta – da 1 a 10…Cosa non dimenticare per vendere su Ebay…



Avete messo in vendita su ebay un cimelio recuperato in soffitta?

O la vostra collezione di  fumetti antichissima?

E non siete riusciti a venderla?!

Probabilmente non siete riusciti a catturare l’attenzione di chi ha letto la vostra inserzione…

Ecco alcune regole chiave e consigli per migliorare le vostre inserzioni!

1. Fotografate l’oggetto dal suo ‘profilo migliore’. Ponete attenzione  allo sfondo (meglio uniforme)  e alla messa a fuoco. Una foto sfuocata non è professionale e induce incertezza nei potenziali acuqirenti;

2. Scegliete un titolo adeguato: NO a titoli pieni di marche, SI a titoli che identificano l’oggetto con sufficiente precisione;

3. Pubblicate la foto migliore nello spazio apposito. Se ne avete la possibilità potete inserire dei link html ad altre foto dell’oggetto (purchè non sia un modo per ‘dirottare’ i visitatori su un vostro sito commerciale!). Queste foto aggiuntive vi permetteranno di mettere in risalto dei particolari dell’oggetto altrimenti non visibili;

4.  Studiate bene la struttura della vostra inserzione ideale. E’ particolarmente utile se avete tanti oggetti da mettere all’asta. Risparmierete molto tempo creandovi un vostro modello personalizzato da replicare poi per le tutte le vostre inserzioni;

5. Siate CHIARISSIMI nella descrizione dell’oggetto: indicate se ci sono difetti, se è nuovo o usato, a volte aiuta anche il motivo per cui ve ne state liberando;

6. Dettagliate le spese di spedizione e non esagerate facendo pagare una prioritaria da 60 centesimi 6 euro! E’ opportuno indicare le spese di spedizione reali (cioè francobollo + imballaggio) e includere invece le tariffe ebay e paypal nel prezzo globale dell’oggetto. E’ più professionale e vi evita numerosissime email di contestazione delle spese (in questo gli acquirenti sanno essere spietati :P);

7. Controllate le vostre inserzioni e rispondete alle eventuali domande ricevute giornalmente! Fa sempre molto piacere e invoglia all’acquisto il ricevere risposte in breve tempo su un oggetto che ci ha colpito;

8. Rilasciate feedback alla ricezione del pagamento: mette  a proprio agio l’acquirente ed è sinonimo di serietà e affidabilità;

9.  Siate sempre cortesi anche con il cliente più ‘litigioso’;

10. Siate i primi a preferire l’accordo e ad offrire rimborsi o sconti se un cliente non è rimasto soddisfatto del  suo acquisto. Sarete ricompensati a lungo termine.

Buona vendita a tutti :)

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest