L’iPad costa ad Apple 229 dollari per produrlo, secondo iSuppli



La società di ricerche iSuppli ha eseguito un’altro “smontaggio virtuale” del non-ancora-rilasciato iPad. Il modello da 32GB 3G wireless contiene una distinta base (BOM) e dei costi di produzione di circa 287,15 dollari, secondo il rapporto.

Tutti e sei i modelli di iPad sono stati sottoposti ad un’analisi dei costi, e con il prezzo più basso c’è la versione 16GB (non-3G) con un totale di 229,35 dollari e il modello 64GB 3G in cima alla lista con 346,15 dollari. Come sempre, le stime di iSuppli sono basate sull’hardware e sui costi di produzione soltanto, e non includono le spese aggiuntive, come il marketing, lo sviluppo e i diritti di licenza.

Il componente più ‘caro’ è il display e il touchscreen con 80 dollari. Utilizzando la tecnologia In-Plane Switching (IPS), il monitor produce angoli di visione più ampi rispetto ai normali schermi LCD. Poi troviamo la NAND flash, che dovrebbe essere il secondo elemento più costoso, e va da 29,50 dollari per l’iPad 16GB, a 118 dollari per il modello 64GB. I costi di produzione sono tutti tra i 1011,20 dollari.

Jagdish Rebello, senior director e principale analista di iSuppli, ha osservato, “In una distinta base e in costi di fabbricazione di 287,15 dollari, e un prezzo di vendita al dettaglio di 729 dollari, la versione 32GB/3G è prevista a generare il profitto più alto di qualsiasi membro della linea iPad, su base percentuale. La versione 32GB dell’iPad costa solo 29,50 dollari in più per produrla rispetto alle versioni 16GB, ma il loro prezzo al dettaglio è di 100 dollari più alto. Ciò dimostra che Apple ritiene che la possibilità più alta di volume per l’iPad risiede nella fascia media della linea di prodotti. ”

Questa è la tabella completa con tutti i costi per la produzione del nuovo tablet Apple:

20100212senza-titolo-1

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Segnalatu su iPad Italia Facebook: http://www.facebook.com/ipaditalia

Pinterest