L’iWatch non sarà un “iPhone al polso”



Si parla moltissimo di iWatch in questo periodo, il nuovo dispositivo che Apple starebbe progettando in gran segreto e che dovrebbe, secondo molti, lanciare sul mercato addirittura quest’anno. E c’è già chi immagina un dispositivo complessissimo da tenere al polso, quasi come una nuova generazione di iPhone indossabile. Ma un nuovo report oggi suggerisce che non sarebbe affatto così: l’iWatch, stando a una fonte che si professa vicina ad Apple, sarebbe in realtà qualcosa di molto più semplice, quasi come un Fuelband di Nike o un FitBit.

Secondo Brian Dolan di Mobihealthnews ci sarebbero oltre 200 persone a lavorare all’iWatch, ma il dispositivo non è considerato un device primario: si connetterà agli iPhone, ma non è un iPhone da tenere al polso. È più qualcosa relativo alla salute e alle attività di movimento, che permetterà inoltre di accedere, a quanto pare, ad alcuni contenuti presenti su iPhone.

Voi cosa vi aspettate?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest