Lo sviluppo dell’E-Commerce e il futuro



Che cos’è l’ E-Commerce? E’ il commercio online che permette a tutti noi di acquistare senza muoverci di casa e semplicemente piazzandoci davanti al pc.

Le statistiche hanno confermato che, negli ultimi anni, la percentuale di italiani che acquistano online si è alzata notevolmente. Infatti se negli anni passati, l’utente medio, risultava scettico nei riguardi di questa nuova modalità di fare acquisti, ora si sta aprendo e adattando ad un futuro che terrà sempre più in considerazione questa opportunità in quanto anche i protocolli di sicurezza online per le transazioni sono aumentati.

Oltretutto, proprio grazie all’avvento questo nuovo modo di acquistare, è nato Paypal: un metodo sicuro per pagare che permette di non comunicare i dati di carta di credito al venditore e di rivalersi nei casi di mancata spedizione della merce o di scarsa serietà nella vendita da parte di quest’ultimo. Questi nuovi metodi incentivano molto gli utenti ad intraprendere questo tipo di acquisti, anche se in precedenza risultavano scettici, proprio grazie alla possibilità di essere risarciti qualora qualcosa non dovesse andare per il verso giusto. Infatti il commercio online ha aumentato anche le sottoscrizioni di carte di pagamento ricaricaribili, tra cui la più conosciuta è sicuramente la Postepay, che assicura al cliente che se la transazione dovesse andare male al massimo perderà solo la cifra sulla carta.

Ma ora passiamo a porci un’altra domanda. Quali sono le categorie merceologiche che hanno avuto maggior successo in ambito di acquisti online? Sicuramente l’abbigliamento e l’elettronica di consumo. Il primo perchè permette di trovare molta scelta soprattutto a prezzi scontatissimi (nelle cosiddette vendite private) e, anche nel secondo caso, è possibile fare numerosi affari.

I siti di e-commerce più conosciuti? Sicuramente E-Bay per quanto riguarda merce di tutti i tipo (che offre anche la possibilità di vendere a qualsiasi utente) e Amazon (che ora ha aperto anche in Italia) per i libri.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest