Long Term Evolution (LTE): l’evoluzione dell’UMTS.



200911093gpp-lte-4gL’LTE, ovvero Long Term Evolution, è l’evoluzione degli standard di telefonia mobile UMTS e TD-SCDMA. Nasce per permettere l’accesso mobile a banda larga e si colloca a metà tra le reti 3G e le future reti 4G.

L’LTE è parte integrante dello standard UMTS, ma con delle significative novità: velocità trasferimento dati in download fino a 100 Mbps, upload fino a 50 Mbps solo per citarne alcune, le più evidenti quanto meno anche a lettori non proprio del settore.

La standardizzazione dell’LTE è stata completata nel 2008 e nuovi modelli di cellulari che lo supportano sono previsti per l’inizio del 2010. Il ritardo è dovuto al fatto che i terminali LTE hanno bisogno di reti radio dedicate per il traffico dati, per cui non è stato possibile velocizzare l’ingresso nel mercato magari appoggiandosi sulle reti già esistenti. L’obiettivo dichiarato di questa nuova tecnologia è diffondere il collegamento dati a banda larga tramite dispositivi mobili.

L’LTE per le sue caratteristiche è il principale antagonista del WiMax, il quale però ha perso leggermente terreno dopo la decisione della Nokia di abbandonare completamente il progetto, nonostante la casa finlandese fosse una delle aziende promotrici del WiMax Forum.

WiMax o LTE in definitiva non fa differenza, sarà il mercato a decidere, l’importante è che finalmente ci sia la possibilità per tutti di accedere alla banda larga da qualunque posto ci si trovi e con qualunque mezzo, e soprattutto che la diffusione delle reti dati mobili consenta un maggiore uso di terminali VoIP. Quella si che sarebbe una vera rivoluzione, in particolar modo per le nostre tasche.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest