Mac OS X 10.6 Snow Leopard e HFS+: prevenire è meglio che curare



20090825snow-leopard

Finalmente ci siamo. Dopo mesi di attese, di rumors, di smentite, di fake e di giapponesi che giurano di averlo già a casa, Venerdi 28 Agosto parte la distribuzione di Mac OS X 10.6, nome in codice: Snow Leopard.

Le migliorie e le nuove feature, piccole o grandi, sono davvero parecchie, ma ce n’è una che mi ha incuriosito e allo stesso tempo fatto sorridere (anche in modo parecchio sarcastico nei confronti dei “nemici” windows-fan). Si tratta del supporto alla lettura del file system HFS+ in BootCamp. In pratica è possibile accedere alla partizione Mac OS X da Windows quando usiamo quest’ultimo sul Mac. Fin qui tutto normale, era un feature che ci aspettavamo tutti (o almeno si aspettavano tutti quelli che usano Windows sul Mac).

Quello che più mi ha fatto sorridere dicevo, è che la scrittura è stata disabilitata per evitare, parole di Apple, impedire ai virus dei PC di attaccare il Mac.

In poche parole, si va bene usiamo Windows e accediamo alla partizione Mac, ma di scriverci sopra non se ne parla. Prevenire è meglio che curare.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest