Microsoft e la strategia di update di Windows



Microsoft potrebbe avere alcuni problemi relativamente alla diffusione del suo nuovo sistema operativo, Windows 8. Il discorso si muove sulle caratteristiche del sistema operativo di Redmond, che ha detto peculiarità che non si adattano al meglio a computer più vecchi, mentre si adatteranno a Pc che arriveranno sul mercato solo a partire dal prossimo anno, ovvero dopo il lancio ufficiale e l’inizio delle vendite di Win8.

Per questo motivo la Microsoft deve riuscire a spingere il più possibile il suo nuovo sistema operativo e molto probabilmente adotterà un approccio simile a quello che ha fatto il successo di Apple da un punto di vista degli aggiornamenti: il basso costo di update. Il nuovo Mountain Lion, ad esempio, costerà circa 15 euro, mentre aggiornare Windows costa sempre diverse centinaia di euro.

Ecco che ora l’azienda di Redmond potrebbe pensare a diffondere una versione del suo OS tale che possa costare decisamente meno, in maniera da invogliare tanti ad effettuare l’upgrade.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest