Microsoft o Lego? Ecco gli smartphone montabili



Molto cambia nel mondo del touch screen. Ieri si parlava di un tablet grosso come un televisore, oggi parliamo dell’ultima pensata di Microsoft che, ormai, si è totalmente risvegliata dal torpore e si appresta a conquistare un mondo che per troppo tempo l’ha vista assente o quasi.

Dicevamo, che l’azienda di Redmond ha brevettato una novità piuttosto interessante: gli smartphone modulari.

Di fisso ci sarebbe solo la parte centrale del telefono, quella che si occupa dei calcoli veri e propri, mentre attorno possono ruotare schermo touch, tastiera QWERTY o tastiera normale, un fantomatico secondo schermo, un gamepad. I componenti saranno collegabili fisicamente o tramite bluethoot.

L’idea ha infinite potenzialità, sta a Microsoft far vedere di che pasta è fatta.
Sicuramente le caratteristiche offerte, come ad esempio una doppia batteria, sono allettanti.

In passato qualcuno aveva già provato questa strada, ad esempio LG e alcuni progetti PALM. Vediamo se lo zio Bill si trasformerà per una volta nello zio Steve.

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • yhs-001
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest