mIRC: Chat P2P



logo.jpg
mIRC nasce nel 1992 grazie al programmatore Khaled Mardam-Bey, con lo scopo di dare una veste grafica alla chat.
Questo software è usato ancora oggi per la chat, sono infatti presenti moltissimi server con relativi canali dove è possibile trovare tantissima gente a chattare, ma uno dei fattori principali che ha favorito lo sviluppo di questo programma non è tanto la veste grafica, ma la possibilità di scambiarsi file tra utenti.
Attualmente il software è arrivato alla versione 6.31, scaricabile dal sito www.mirc.com . Il trasferimento dei dati è possibile grazie al protocollo di comunicazione DCC (Direct Client Connection) e con questa possibilità si è iniziato a trasferire documenti di testo, foto personali e qualsiasi materiale non protetto da diritti d’autore. Con tutte le buone intenzione che si avevano alla creazione del programma, adesso questo protocollo è usato anche dai “pirati” che lo sfruttano per cercare e scaricare file “warez” (film, musica, ecc tutelati da Coptright).
Per fare questo i “pirati” fanno uso di un programma chiamato “Bot” che risponde in automatico alle richieste degli utenti iscritti. Su ciascun server esistono molti canali che vengono a volte divisi per categoria di download (DiVX, Programmi, Giochi,…).
Scelta del server:
mirc1.JPG

Inserimento dei dati personali:
mirc2.JPG
L’utente in questo caso deve solo loggarsi al server, in alcuni ricordarsi di salutare per evitare di venire bannati, e attraverso un comando gli verrà mostrato un link dove risiedono tutti i file scaricabili, scelto il file va copiato un messaggio nella finestra di chat e il download parte a velocità supersoniche.
L’alta velocità del trasferimento è dovuta al fatto che la connessione è stabilita tra utente/server e non tra utente/ utente.

Scelta del canale a cui accedere:
mirc3.JPG

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest