Networking : Comet Labs WRM54



2009052965768691_vs

L’interazione di tante funzioni in un unico dispositivo è una filosofia che sta adottando numerosi produttori. L’utente non può che trarne giovamento, trovandosi a dover acquistare un solo prodotto, anziché tanti diversi. Non solo si ottimizza lo spazio a disposizione, ma si risparmiano tempo e seccature. Questa azienda, i cui prodotti sono distribuiti in Italia dalla torinese Sqp Italia, sta battendo decisamente questa strada con l’introduzione di questo dispositivo: si tratta infatti di un dispositivo per il network Inc. E’ veramente completo, proposto a un prezzo molto competitivo. Il robusto telaio è facilmente installabile apparito per ottenere la massima copertura radio con l’unica antenna  unidirezionale rimovibile in dotazione. L’access point è compatibile con gli standard attuali, che utilizzano la banda liberalizzata dei 2,4 GHz. Quattro prese Ethernet,un jack telefonico e una presa Usb allineate sul pannello posteriore rivelano la presenza di altre funzioni integrate: un router ADSL con il firewall,uno switch di rete e un print server; tutte le spie di attività si trovano sul pannello anteriore. Il piccolo alimentatore esterno è del tipo a spina. A corredo è offerto solo un cavo telefonico, la guida rapida all’installazione,un cd di documentazione elettronica e i driver software.

Documentazione e pannelli di configurazione sono in lingua inglese. Le cinque voci principali dello spartano menù richiamano i pannelli per la configurazione dei parametri di base, le regole personalizzate per la funzione nat, i parametri del firewall e le funzioni avanzate. È disponibile anche una procedura guidata per la configurazione iniziale, ma si limita a definire i parametri di accesso a Internet. Il linguaggio da specialisti usato nel manuale e la scarsa attenzione per l’economia dei pannelli di configurazione rendono il dispositivo inadatto ai principianti, nonostante la presenza di una sintetica guida in linea. La sezione radio supporta tutte le varianti dello standard di sicurezza wep e Mac, tuttavia non manca  il supporto wpa .Questa limitazione è poco importante nelle applicazioni domestiche, dove è compensato dalle possibilità di bloccare le richieste di accesso provenienti da indirizzi sconosciuti. Il firewall non si configura facilmente, perché ogni nuova regola obbliga a specificare direttamente il numero di porta, il tipo di protocollo separatamente per il traffico in entrata e in uscita. E’ possibile limitare la navigazione Web  impostando fino a 10 regole di blocco per altrettanti nomi di dominio proibiti, o in alternativa istruire il router per memorizzare ogni accesso alle pagine corrispondenti. Le prove sul campo hanno confermato il regolare funzionamento dell’apparecchio, che tuttavia richiede una buona conoscenza delle reti per essere configurato nel modo migliore.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest