NGI lancia Eolo Voce



copertura_eolo.jpgDopo aver annunciato prima dell’estate la versione a consumo del servizio di connettività wireless Eolo Time,ora NGI, Internet provider del gruppo BT Italia, rappresenta un servizio voce che sfrutta la stessa rete di trasporto Ethernet composta da ripetitore radio che diffonde il segnale sul territorio.

 Eolo Voce sfrutta una rete parallela dove viene convogliata solo la voce e non i dati, alta la polemica sulla rete di trasporto. In pratica si tratta sempre della stessa rete ,ma sotto riunite per ottenere due canali logici separati,uno per il flusso dati e uno ad alta priorità per il traffico voce, spiega Luca spada amministratore delegato. “Questo ci consente di garantire alla comunicazione telefonica la continuità e la qualità di segnali che gli utenti sono abituati ad avere con il telefono fisso, e che non con questi lo garantiamo anche senza avere una linea telefonica fissa”. La differenza, sta proprio nel controllo sulla rete di trasporto che consente di intervenire nel caso di saturazione della banda e di garantire al cliente la qualità del servizio. I costi saranno analoghi a quelli di squillo, ci sarà un canone di attivazione e un canone mensile per il noleggio dell’apparecchio fornito al cliente e per l’assegnazione di un numero telefonico geografico. Si può richiedere la number portability. L’offerta è  riservata a un’utenza domestica o a piccoli professionisti che necessitano di una sola rete telefonica.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest