Nokia e Windows Phone 7: cosa bolle in pentola?



Tra pochi giorni, precisamente venerdì 11 febbraio, si terrà l’annuale Capital Market Day, evento in cui Nokia potrebbe rivelare delle piacevoli sorprese a chi spera di veder risollevate le sorti del colosso finlandese. Come è facile immaginare, ai giorni d’oggi, Nokia è una lontana parente di quel colosso che dettava leggi in lungo ed in largo nel mercato della telefonia mobile, ed il tesoretto che si è costruita nel corso degli anni passati, è il motivo per cui può vantare la leadership nei confronti dei rivali più blasonati.

Puntare solo su Symbian, ed in tempi più recenti su MeeGo, non è una strategia vincente, in quanto gli smartphone ora vogliono sistemi operativi versatili e reattivi, ed è per questo motivo che si vocifera che Nokia sia in procinto di annunciare una jointadventure con Microsoft, per portare il Windows Phone 7 sui suoi dispositivi.

Ma non sarebbe solo questo lo scossone atteso in casa Nokia. Secondo TechCrunch, l’azienda ha intenzione di spostare il quartier generale dalla Finlandia alla Silicon Valley! Se tutto questo si rivelasse vero, allora vuol dire che finalmente alla Nokia hanno capito che bisogna dimostrare con i fatti che si vuole fare battaglia ad Apple e Google, dominanti rispettivamente i settori mobili di fascia alta e media. In tutto questo non bisogna dimenticare i produttori che stanno risalendo velocemente la china, tra cui Samsung, LG e Sony Ericsson.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest