Nortbridge e southbridge ne resterà uno solo



I primi Nehalem sul mercato saranno destinati ai sistemi classe workstation e desktop ad alte prestazioni e il chipset per questi ultimi è in pratica una versione light del chipset per worstation Tylesburg e realizzata ancora secondo lo schema a due componenti.

Per le novità in fatto di chipset, bisognerà attendere l’arrivo di Nehalem sul mercato desktop mainstream.

La piattaforma in questo caso prende il nome di Piketon/Kings Creek ed è basata sui processori Lynnfield e Havendale. Il chipset, noto per ora con il nome Ibex Peak, è a un solo chip: sparisce la divisione tra northbridge e southbridge. L’architettura prevede l’integrazione nel core di molte delle funzioni del northbridge: il controller di memoria diventa integrato, anche la gestione della grafica passa direttamente nel processore. Ibex Peak in pratica sarà responsabile, oltre che dell’I/O, della gestione del display e avrà le funzioni di Manageability Engine.

 

Le interconnessioni tra Cpu e chipset saranno garantite da due nuovi link proprietari :l’Fdi o Flexibile Display Interface e il Dmi o Direct Media Interface. Il passaggio da due a un solo componente consentirà un riduzione dei consumi ,una semplificazione nella progettazione delle schede madri e una riduzione nelle dimensioni di queste ultime.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest