Novità da Tim per i titolari di Partita Iva



Tutti quelli che hanno una Partita Iva, ed hanno un contratto per il loro cellulare, pagano una cosa odiosa, che tutti detestano: la Tassa di Concessione Governativa (TCG).

Bene, ora con un’offerta TIM la TCG non si paga più, potendo scaricare le fatture del traffico cellulare.

Sono le nuove tariffe Tim Valore, riservate a chi ha Partita Iva.

Le Tim Valore sono delle Sim Tim intestate a partita iva, ma prepagate. La Tim emette una fattura ogni due mesi per gli importi che sono stati ricaricati, si può scaricare, ma trattandosi di prepagate con c’è TCG.

Si può scegliere tra le Tim Valore 12, a consumo, con cui si parla a 12 €cent al minuto senza scatto alla risposta, le Tim Valore Flex e Tim Valore Flex 1000.

Le ricariche possono essere sia automatiche, con addebbito in carta di creto o rid, o prepagate pure, si va dal punto Sisal/Lottomatica/Centro Tim e si ricarica.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Fabrizio

    La novità Tim è sicuramente interessante, però da qui a dire che il costo si può scaricare interamente è un’altra cosa. Il punto focale non è se hai la fattura o non non hai la fattura ma bensì se le telefonate che fai le fai per lavoro o per motivi personali. L’unico modo che esiste per dimostrare subito, in caso di verifiche, che tutte le telefonate sono fatte per lavoro è pagare la tassa di concessione governativa uso affari. Per intenderci si possono acquistare mille ricariche con regolare fattura, questo non dimostra che le telefonate sono fatte per lavoro.
    Allo stato non interessa c se chiami il gatto, i clienti, i fornitori o gli amici. Paga la tassa e scarichi la fattura senza problemi, non paghi la tassa e rischi il contenzioso in caso di verifica. Se vi sentite di andare in contenzioso con l’agenzia delle entrate per 12,91 mensili di tassa di concessione governativa, fate pure. Scaricate le ricaricabili.

Pinterest