Nuovi spot iPhone 5



I due nuovi spot della Apple sulle innovative funzionalità dell’iPhone 5 puntano al sensazionale.

Orchestra” e “Turkey” utilizzano momenti “epici” come il concerto di un’orchestra e il Giorno del Ringraziamento, per trasmettere al potenziale utilizzatore che “con IPhone5 potrà farlo.”

Orchestra inizia con la scena di un direttore d’orchestra che sta dirigendo un gruppo di suonatori d’archi, la quale musica accompagnerà in crescendo tutto lo spot. Irrompe nella scena una voce fuori campo che dice “excuse me master” chiedendo al direttore di abbassare il tono degli strumenti. L’effetto complessivo è di impatto e trasmette l’idea di un potere così grande da poter “regolare” addirittura un’orchestra. Questo potere, comunica lo spot, è quello che avrà l’utilizzatore di iPhone 5: il “microfono intelligente” del nuovo gioiellino Apple è infatti in grado di ridurre il rumore ambientale per agevolare le conversazioni telefoniche che di solito sono difficoltose per la presenza di rumori di sottofondo.

http://www.youtube.com/watch?v=3qBaTYNKluM

Dall’orecchio all’occhio, dal suono all’immagine: ecco il secondo spot Turkey, ambientato il Giorno del Ringraziamento.
Utilizzare un evento così caro agli americani, principali utenti Apple, è un’idea marketing perfetta, ma Apple vuole proprio colpire al cuore, puntando sulla nostalgia. Così, utilizzando lo spunto del giorno del Ringraziamento, propone la funzione di Photo Stream. Photo Stream consiste nel selezionare, tra le foto scattate, quelle che vogliamo condividere o inviare a qualcuno, magari a qualcuno che non era presente all’evento in cui sono state scattate le foto, suggerisce lo spot.

http://www.youtube.com/watch?v=2xHquhlr45w
Una curiosità: Turkey termina con una frase ad effetto “è facile come mangiare una torta”. Forse qualcuno ricorderà che il riferimento alla torta è stato fatto recentemente da Mark Zuckerberg per paragonarla a Facebook, sostenendo che sia strumento di condivisione con gli amici come una torta ma che faccia male se se ne mangia troppa.

Ma il segreto del tecno successo americano non sarà proprio nelle torte?

 

 

 

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest