Nuovo arrivato in casa Microsoft: Windows 7



Il primo giugno Microsoft ha rilasciato, a detta loro, l’ultimo gioiello della famigia dei sistemi operativi a finestre: Windows 7. Spero che l’innata avversione di chi scrive nei confronti dei “figli del Sig. Gates” non influisca in modo rilevante sulle opinioni dei lettori.

Windows Seven, o Blackcom o Vienna (tanti nomi, ma il sistema è sempre quello), è basato fondamentalmente sull’architettura del suo predecessore Windows Vista, infatti la maggior parte dei driver per Vista dovrebbe risultare compatibile con Windows 7; si dice siano stati introdotti numerosi miglioramenti in merito alle prestazioni, grazie agli altrettanti numerosi “orrori” di Windows Vista, già conosciuti da molti. Si pensi solo che mesi fa, l’addetto stampa della Microsoft, durate una conferenza sul futuro rilascio di Windows 7, disse che il nuovo sistema operativo sarebbe stato “un Windows Vista funzionante”.

20090609350px-win7100ctiv

Prima di descrivere brevemente le innovazioni di Windows 7, propongo il link di un video dimostrativo sul nuovo sistema operativo:

http://www.youtube.com/watch?v=B5D43p4_qcY&feature=related

20090609win71

Innovazioni riguardano il kernel che in Windows 7 sarà una versione evoluta del kernel di Vista, che dovrebbe essere caratterizzato dalla possibilità di eseguire efficientemente processi paralleli. Saranno presenti, inoltre, avanzate funzionalità di virtualizzazione. Scenic, è il nome della nuova GUI di Windows 7, praticamente identica a quella di Vista. Il nuovo browser IE prevede una casella per le ricerche ridimensionabile, una toolbar semplificata ed una nuova visualizzazione “Contenuto“ nell’esplora risorse. I widget sul desktop dovrebbero migliorare, con la scomparsa della sidebar ed una maggiore integrazione con il sistema. Verrà intodotta una sorta di centro di protezione tramite il quale controllare lo stato di firewall, UAC, antivirus, aggiornamenti, protezione di accesso alla rete, backup e manutenzione del sistema. Windows 7 supporterà i monitor multi-touch. Tra le altre caratteristiche che sta all’utente scoprire, una delle novità più interessanti rigurda l’introduzione di desktop virtuali già presenti da una vita nei sistemi Unix.

Ora a voi le considerazioni…

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • era da un po’ che aspettavo windows7, comunque continuo a credere che non riuscirà a competere con ubuntu 9.04.

  • A mio modesto parere i sistemi Unix sono parecchie spanne sopra i sistemi Microsoft. Nessun SO di Micosoft potrà mai competere nè con Linux, nè con Mac OS…

Pinterest