opensource vs proprietario



Negli ultimi tempi il mondo dell’opensource ha fatto una grande scalata e anche se non lo si vede sta dando abbastanza grattacapi ai software proprietari in primis microsoft.

Con l’avvento di windows vista molta gente a cominciato a guardarsi attorno e a domandarsi se esistessero alternative, dati gli innumerevoli problemi che causava!

Ecco che in breve tempo linux, il sistema opensource per eccellenza, ha fatto capolino in molte case sfatando quel mito che il sistema fosse solo per pochi. In realtà c’è da attribuire tanto successo anche ad alcune distribuzione che nel corso degli anni sono diventate molto più user friendly. Una fra tutte UBUNTU che è decisamente diventata una beniamina fra le tante release. Anche fedora però ha il suo gran pubblico e anche lei ha puntato molto sugli utenti finali piuttosto che programmatori e basta!

Credo che ora come ora l’opensource sia una valida alternativa e per la maggior parte degli utenti il software presente di default nelle distribuzioni nominate in precedenza sia più che sufficiente a soddisfare i bisogni giornalieri!

Per chi programma sa benissimo che lavorare sotto linux offre grandi soddisfazioni e soprattutto prestazioni in fatto di velocità e mantenimento stesso del pc!

Per chi ancora non ha provato linux provi a scaricare una distribuzione, consiglio ubuntu come primo approccio, oppure si faccia aiutare da amici, colleghi… non ve ne pentirete!!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest