Oracle VS Google: violazione di copyright



E’ iniziata una battaglia legale fra Google e Oracle, che si annuncia costosa, lunga e incerta.
Oracle ha accusato Google di aver incluso in Android una macchina virtuale per Java, che sarebbe stata sviluppata dall’azienda di Big G in violazione di alcuni brevetti acquisiti da Oracle, quando comprò la Sun.

Ovviamente da Mountain View fanno sapere che non sono intenzionati a pagare risarcimenti a Oracle, soprattutto nella misura richiesta dalla casa denunciante, la quale aveva chiesto inizialmente 6 miliardi di dollari, fra danni derivanti da mancato utilizzo, violazione del copyright e altri presunti utilizzi indebiti da parte di Google.

Attualmente la richiesta è scesa a 2 miliardi di dollari, mentre Microsoft sarebbe disposta a pagare poco più di 100 milioni.
La posta in gioco è composta, dal punto vista tecnico, da 37 funzioni suddivise in 12 file.

Per uscire da questa situazione imbarazzante, i due CEO delle società coinvolte si sono incontrati, ma dall’incontro sarebbe uscito un nulla di fatto, per ora.

Il processo quindi prosegue, diretto dal giudice Alsup, che ha nominato un perito per decidere a chi dare ragione.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest