P2P, la 1° mazzata in Francia…



Tempi duri per il p2p, almeno in Francia. Dopo le varie proposte, per fortuna bocciate dal parlamento europeo, la Francia ha approvato la prima grande legge contro il p2p, e per chi abitasse in Francia, ora rischia veramente.

L’Assemblée Nationale ha passato la legge in questi giorni, che prevede di fermare il p2p e la violazione di copyright; ora gli ISP tra poco tempo avranno la possibilità di “tagliare” del tutto la rete internet a chi scarica, anche se è da capire se per chi utilizza software p2p o per chi usa il p2p per materiale protetto. Inoltre, gli ISP avranno la possibilità di oscurare siti a loro piacimento, come ThePirateBay, anche se alcuni dicono che il problema sia solo sui DNS degli ISP, usando OpenDNS si dovrebbe bypassare il problema. Ma il problema di fondo rimane, implacabile: chi usa software p2p scarica per forza materiale protetto da copyright?

Io non credo proprio, e invece di piazzare leggi che non servono a nulla, è ora di cambiare le leggi sul copyright che è ormai morto come dimostrano i fatti da ogni angolo del mondo!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest