Partenza a rallentatore per i Nettop



Senza filosofie e stessa architettura di base, ma risultati di vendita ben diversi. Da un lato abbiamo i Netbook, che stanno ottenendo un successo ben oltre le aspettative dall’altra i Net top, che sembrano faticare a farsi strada nel mercato. Parte di questo mancato successo è forse da attribuire alle prestazioni: se in un netbook si può chiudere un occhio, in nome della sopportabilità e del suo basso costo, su un desktop ci sono esigenze prestazionali che non sono in alcun modo bilanciate dall’economicità della soluzione.

I requisiti minimi, per avere successo su un mercato come il nostro, sono quelli di garantire una buona riproduzione video, anche dei filmati in alta definizione, cosa che gli attuali nettop non sono in grado di fare.

Per ovviare a queste carenze sono stati annunciati i primi modelli dual core, anche se il vero tallone d’Achille dell’attuale piattaforma Atom rimane il chipset, decisamente datato. Si tratta infatti del vecchio 945GC con grafica GMA950, e quindi dotato di accelerazione hardware per l’Mpeg-2 ma non per l’Avc.

Insomma, l’attuale nettop Atom è ancora incompiuto e, per avere una piattaforma che rispetti davvero il credo “nettop” (ovvero quello di fruire dai contenuti della rete), bisognerà aspettare il futuro chipset con accelerazioni in hardware anche nei contenuti in alta definizione.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest