Pebble: nel 2013 venduti 400.000 smartwatch



Sembra proprio che quello degli smartwatch sia un mondo che deve ancora esplodere. Quest’anno ci si aspetta l’iWatch di Apple, ad esempio, il Moto 360 di Motorola e altri dispositivi, ma sul mercato sono già presenti alcuni di questi prodotti. Parliamo ad esempio del Samsung Galaxy Gear o del Pebble, che oggi sappiamo aver venduto, durante il 2013, circa 400.000 unità. Si tratta di un numero di certo rilevante per una realtà partita da Kickstarter, che include le vendite iniziali ottenute nella piattaforma di crowdfunding e le nuove versioni del dispositivo (il Pebble Steel, ad esempio).

Nonostante non si tratti di vendite stratosferiche, è comunque un dato significativo se consideriamo che quello dei dispositivi indossabili è un mercato giovanissimo e che Pebble è un brand appena nato (e che quindi non parliamo di produttori più radicati nel mercato, come Samsung, Motorola, LG o Apple, per cui sicuramente la vita è più semplice sotto molti aspetti).

Ma a questo punto sorge spontanea una domanda: con l’arrivo sul mercato del Galaxy Gear e di tutti i dispositivi che integreranno la nuova tecnologia Android Wear, sarà in grado Pebble di continuare a competere? Nonostante non si possa ancora sapere, Pebble ha sicuramente avuto una partenza migliore dei suddetti dispositivi, e sta continuando ad ampliarsi lanciando il suo app store dedicato e nuovi aggiornamenti di firmware.

Voi cosa ne pensate? Pebble continuerà a crescere o sarà destinato a perire sotto i nuovi dispositivi dei marchi più grandi e importanti?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest