Personalizzare Open Office



Se volete usare la stessa applicazione in sistemi operativi diversi, siete tifosi dell’Open Source, volete una suite per ufficio che non costi nulla, o semplicemente vi è antipatico Microsoft Office, potete trovare ciò che cercate in Open Office, la suite realizzata dalla comunità con l’appoggio di Sun Microsystems.

L’applicazione, arrivata alla versione 3.0.1, è perfettamente adatta a soddisfare una vasta gamma di esigenze, comprendendo un elaboratore di testi, un foglio elettronico, un database, un programma di disegno ed uno per realizzare presentazioni. Inoltre, è possibile personalizzare i diversi moduli tramite l’aggiunta di add-in o estensioni scaricabili quasi tutte gratuitamente dalle pagine di questo sito.

Vediamo insieme come installarle.

La procedura per l’installazione degli add-in all’interno di Open Office è molto simile a quella dei programmi Mozilla. Partiamo dal Menu principale.

OpenOffice menu

Dalla voce “Strumenti” scegliamo “Gestione Estensioni”. Comparirà la finestra qui sotto.

OpenOffice addin

La finestra elenca le estensioni già installate, e permette di aggiungerne altre o di controllare la presenza di aggiornamenti. Per scaricare un nuovo add-in, basta cliccare su “Ulteriori estensioni…” (ovviamente, occorre essere connessi ad Internet!). A questo punto apparirà, nel nostro browser, il sito di OpenOffice Org dedicato alle estensioni. Troviamone una che ci interessa (ne parleremo nei prossimi articoli) e procediamo al download.

Una volta scaricato il file, abbiamo due possibili modalità di installazione, indicate dall’estensione del file. I file “.EXE” sono autoinstallanti, basterà quindi cliccarci sopra per avviare l’installazione automatica; per file “.OXT”, invece, dobbiamo tornare alla finestra di gestione degli add-in, e cliccare sul pulsante “Aggiungi…”: si aprirà la solita finestra di dialogo per la scelta del file, all’interno della quale indicheremo il nome dell’estensione da installare.

A questo punto il gioco è fatto, e basterà riavviare Open Office per godere dei risultati del nostro lavoro. Bisogna ammettere che molte delle estensioni disponibili ad oggi sono chiaramente dei work-in-progress, ben lontani dalla perfezione, ma esistono già degli add-in molto validi, e il lavoro della comunità di sviluppatori che sostiene questo progetto è costante e indefesso, per cui gli aggiornamenti sono piuttosto rapidi. A proposito, sarà OpenOffice stesso a segnalare la presenza di nuove versioni degli add-in installati, proprio come fa per sé stesso. Inoltre, una volta completata l’installazione delle estensioni possiamo tranquillamente eliminare il file originale scaricato, che non serve più.

In una prossima serie di articoli parlerò degli add-in che reputo più interessanti tra quelli disponibili. A presto!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest