Playstation Go, la Sony Psp è dimagrita



sony-psp-go-3_c

Finalmente la Playstation portatile, la PSP, è veramente portatile. Da domani uscirà nei negozi questo nuovo gioiellino, una versione ridotta, senza il lettore di dischi ottici. Infatti non sarà necessario. Giochi e applicazioni, alla pari di smartphone e soprattutto iPod touch, prodotto al quale la Sony vorrebbe dare una spallata, si scaricheranno da internet a prezzi relativamente contenuti, a partire da 5 euro.

In realtà, come ammettono i dirigenti della casa nipponica, questo potrebbe creare problemi a chi non dispone di una connessione adeguata e a banda larga, ma questo nuovo prodotto va in un settore di mercato più simile a smartphone e lettori mp3 tecnologici, più che a una console come il DS di Nintendo. E’ per giocatori per passatempo, non per il target Playstation 3 o PSP, cioè gli hard gamers.

Infatti, al suo interno avrà già Skype, wi-fi e Bluetooth e un sintonizzatore radio dalla rete.

playstation go

Con un software del tutto simile all’Appstore di casa Apple, si potranno trasferire musica e filmati, giochi, applicazioni, direttamente dalla Playstation 3, dal PC o dalla rete.

16 GB di memoria, schede memory stick micro completano il quadro.

Insomma, un gioiellino che potrà fare tendenza come successo con l’iPod.

O perlomeno questo sperano alla Sony, visto il prezzo non proprio da mercato. Ben 100 euro in più rispetto alla PSP tradizionale, 60 euro in più rispetto all’iPod touch da 8GB. 249 Euro sonanti.

Con questo prodotto, comunque vada, la Sony entra definitivamente in gioco con miniapparecchi in concorrenza con Apple e Microsoft, oltre che Nintendo.

Ne deriva un quadro non facilmente ipotizzabile anni fa. Il mondo del videogioco e della telefonia si stanno fondendo tramite apparecchi tuttofare sempre più complessi. L’unica costante rimane questa:

La possibilità di questi prodotti di fare anche telefonate, è un dato praticamente trascurabile. :)

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest