Posizionamento del proprio sito in presenza di duplicati



Uno dei cardini del buon posizionamento del proprio sito (dal punto di vista SEO) riguarda l’originalità ed unicità di quello che proponete, e di conseguenza la mancanza di contenuti duplicati altrove. Questo argomento è abbastanza controverso, dato che alcuni blogger hanno lamentato che vari spammer scopiazzino interamente (e senza citare la fonte) i loro contenuti, addirittura ricorrendo a procedure automatiche basate sui Feed RSS (syndacate). Questi strumenti, in effetti, sono spesso utilizzati con eccessiva non-chalance, e senza considerare che Google penalizza, per forza di cose, i duplicati. E’ anche vero, pero’, che “BigG” rileva quasi subito chi cerca di fare il furbo (e chi no), e soprattutto quale sia il contenuto originale da valorizzare.

Se da un lato Google Knol pareva ignorare bellamente questo aspetto – voci non confermate affermano che nella primissima beta venisse favorito chi avesse copiato l’ultimoknol” rispetto a chi lo avesse proposto per primo, l’ultima versione dell’algoritmo di page-rank (PR) possiede invece, tra le sue varie criticità, la capacità di riconoscere le migliori versioni di una stessa pagina: il tutto a discapito, ovviamente, di tutte le altre. Per cui sembra che non ci sia troppo di cui preoccuparsi citando brevemente contenuti altrui e riportando il link all’originale: anzi, ci si aiuta a vicenda.

matt cutts

(Nella foto, Matt Cutts di Google)

Del resto Matt Cutts, uno dei “guru” di Google, afferma nel proprio blog:

Il mio consiglio potrebbe essere 1) di evitare l’ over-syndacate degli articoli che vengono scritti, e 2) ammesso che vengano utilizzati dei feed, assicurarsi che venga incluso un link al contenuto originale. Questo aiuterà ad assicurarsi che il contenuto originale abbia un maggiore PR, il che farà in modo di scegliere soltanto i documenti migliori nel nostro indice.

Le linee guide per webmaster sembrano comunque portarci ad essere prudenti, invitandoci ad evitare noi stessi di costruire infiniti sottodomini che ripropongono bellamente lo stesso contenuto: come spesso accade, quindi, il sistema di rilevazione sembra essere a prova di bomba (e di furbi).

In breve:

  1. ricorrere alla promozione su RSS Feed come Il Bloggatore va benissimo, a patto di cercare di essere mirati e di dare una logica coerente alla iscrizioni che vengono fatte. Questo significa iscriversi esclusivamente a siti che fanno “feed promotion” attinenti alla propria area tematica, e non cedere alla tentazione di fare iscrizioni a casaccio.
  2. Se rilevate qualche vostro contenuto copiato altrove (ve ne potete accorgere, ad esempio, con Google stesso o con CopyScape) potete tranquillamente segnalare la cosa qui (anti spam di Google).
  3. Se vi ispirate a post precedenti per scrivere qualcosa, cercate sempre di rielaborare i contenuti, aggiungendo dettagli e mettendoci del vostro. Tenete sempre conto che  il meccanismo di riconoscimento della somiglianza tra i testi è più raffinato di quel che possiate credere.
Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest