Presentato il BlackBerry Z10



Pochi giorni fa RIM, ora ufficialmente BlackBerry, ha presentato contemporaneamente in alcune delle più note metropoli mondiali (Londra, Parigi, Dubai, Johannesburg, Toronto, New York) il nuovo smartphone BlackBerry Z10. Questo gioiello tecnologico promette una esperienza mobile nuova e più fluida, almeno secondo le parole del CEO Thorsten Heins. Analizziamo insieme le sue caratteristiche, presentando i pro e i contro.

Per quanto riguarda le specifiche hardware, lo Z10 presenta una CPU Qualcomm MSM8960 dual core da 1,5 Ghz, 2 GB di Ram, una memoria flash da 16 GB espandibile tramite MicroSD, due fotocamere (una da 8 megapixel posteriore con flash a Led e autofocus per la registrazione HD, e una anteriore da 2 megapixel), un display LCD multitouch da 4,2 pollici con 1280×768 di risoluzione e 356 ppi di densità (quindi superiore a quella dell’iPhone, con i suoi 321 ppi) e una batteria rimovibile che offre 408 ore circa di standby e 11 ore di conversazione.

La cover posteriore dello Z10 è rivestita con un materiale antiscivolo che consente una presa salda e nasconde le ditate; apparentemente solida, basta rimuoverla per accorgersi che in realtà è di plastica, così come la fascia laterale, intervallata per brevi tratti da inserti in alluminio.

Dando uno sguardo al comparto software, lo Z10 è il primo smartphone basato sul nuovo sistema operativo BlackBerry 10, supporta reti Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Hotspot, GSM/GPRS/EDGE, 4G LTE, UMTS/HSPA e Bluetooth 4.0 low energy, presenta una porta HDMI, ricevitore GPS, sensore di prossimità, accelerometro, magnetometro e giroscopio.
Tutto questo in 130 x 65,6 x 9 millimetri.

A quanto pare per accaparrarsi il nuovo BlackBerry bisognerà aspettare un po’ a seconda della zona geografica: in Inghilterra, dove i primi lotti sono andati a ruba, dovranno attendere il 6 febbraio per la versione nera e il 18 febbraio per quella bianca; in Canada si parla del 5 febbraio; negli Emirati Arabi il 10 febbraio; il mercato americano dovrà attendere invece fino a marzo. Naturalmente in base ai piani tariffari e ai carrier varierà il prezzo del dispositivo, che indicativamente si aggira sui 500 euro.

E in Italia? Nonostante non ci siano ancora notizie ufficiali in merito, si parla del suo arrivo intorno ad Aprile.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest