Primi passi con Movie Maker



20090522moviemaker

Se non l’abbiamo ancora installata, scarichiamo la versione del programma. Dispone di molte opzioni aggiuntive rispetto alla versione originale. Per il nostro test abbiamo utilizzato l’ultima versione disponibile.

Iniziamo a spostare i nostri filmati nella finestra raccolte. Possiamo anche aggiungere delle foto in questa sezione. Richiami nostri filmati nell’ordine che desideriamo nella parte bassa della finestra che mostra la sequenza temporale. Vedremo comparire un’anteprima dei nostri filmati.

Ora clicchiamo in basso a sinistra sull’icona che mostra la sequenza temporale. Ora possiamo tagliare l’inizio e la fine delle nostre sequenze.. Per essere certi di aver tagliato il punto esatto diamo un’occhiata all’anteprima sulla destra della finestra. Per le foto il principio lo stesso: è con queste frecce che ricordiamo il tempo di visualizzazione sullo schermo. In questa finestra possiamo anche aggiornare l’argomento narrato sull’icona a forma di microfono, per approfittare di quest’opzione dobbiamo avere un microfono integrato collegato col computer. Parliamo per commentare il nostro filmato seguendo le immagini in anteprima nella parte destra dello schermo: è un gioco da ragazzi!. Clicchiamo sul menù strumenti per preparare il titolo e i crediti. Possiamo anche scegliere degli effetti di transizione e degli effetti video. Non dimentichiamoci di salvare l’oggetto di tanto in tanto cliccando sull’icona a forma di dischetto.

Una volta terminato il nostro progetto di programmi sul filmato salviamo il file finale. Il programma ci propone diverse possibilità. Possiamo salvare il video su un supporto esterno come un CD o dvd, caricarlo sul nostro sito Web o  sulla nostra videocamera se è equipaggiata di una porta firewire.

Per essere sicuri di non commettere errori lasciamo impostata l’opzione qualità ottimale per la riproduzione su computer. Possiamo anche cliccare su mostra preset: potremo così scegliere di impostare le dimensioni del file in modo che questo possa eventualmente non superare le dimensioni massime consentite da qualche dispositivo o supporto esterno. Selezionando la voce altre impostazioni avremo la libertà di scelta totale. Possiamo scegliere tra diversi bitrate e formati: pocket PC,Dv-AVI e via dicendo.

Clicchiamo un’ultima volta su avanti per creare il nostro video finale. Il processo può richiedere qualche minuto o diverse ore a seconda delle caratteristiche del nostro PC e della lunghezza del file video che abbiamo preparato. Se abbiamo scelto le impostazioni predefinite, il nostro file finale sarà in formato WMV, il formato di Microsoft. Una volta terminata questa operazione possiamo finalmente vedere il risultato. Se non è come ce l’aspettavamo possiamo ripartire dai file originale cercando di non esagerare con le impostazioni per ottenere una qualità alta.

Se il progetto che vogliamo realizzare è più complesso di quello visto in quest’articolo, guardiamo nel quadro attività filmato in alto a sinistra in modo da poter seguire una procedura passo per passo per creare, modificare e salvare il nostro file. Per realizzare rapidamente un video proviamo l’opzione creazione automatica alla quale possiamo accedere dal menù strumenti. Basterà scegliere il nostro modello e compilare i campi proposti dal programma.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest