Problemi di sicurezza iPhone Jailbroken



20091112sicurezza_iphoneJailbreak è ormai una parola di uso comune per i possessori di iPhone: si tratta di una procedura diffusissima che permette di “sbloccare” il telefono e installare applicazione non necessariamente approvate dalla Apple, in pratica qualsiasi tipo di applicazione compatibile con il dispositivo.

Il Jailbreak “apre” le porte del dispositivo a qualunque applicativo. Questo in genere comporta innumerevoli vantaggi, ma anche qualche svantaggio purtroppo, come in effetti è stato evidenziato da una notizia uscita in questi giorni in Olanda. Un hacker olandese, infatti, è riuscito ad intrufolarsi all’interno di alcuni iPhone minacciando gli utenti di rivelare dati sensibili o di utillizzare il proprio terminale illegalmente se non avessere pagato una somma pari a 5€.

L’hacker in questione ha sfruttato il fatto che la password di default di uno dei maggiori programmi utilizzati per accedere all’iPhone tramite SSH, OpenSSH, è uguale per tutti gli utenti, e solo pochi di loro la cambiano dopo il primo accesso.

Come risolvere il problema? Cambiare la password di default tramite OpenSSH o tramite MobileTerminal. Questa seconda opzione è quella consigliata.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • trabbo

    nn l’aveva già fatto qualcuno un articolo del genere?
    cmq c’è anke ikee, un worm per iPhone installabile tramite SSH.
    lo sviluppatore ha anke lasciato il codice sorgente liberamente scaricabile dal suo sito.

Pinterest