Programmi per modificare le foto: la guida definitiva



20090722paint_net_3_08

Navigando su internet mi imbatto spesso in forum, blog, e siti vari di discussione e ho notato che una delle domande ricorrenti è quella relativa ai programmi per modificare le foto.
Può sembrare banale per molte persone che da anni navigano per il web, ma va considerato che il numero di nuovi navigatori che ogni mese si collegano alla rete è davvero notevole.
Va considerato poi che, con l’avvento dei social network, e prima ancora con l’enorme sviluppo dei vari messenger, la necessità di condividere foto è aumentata in maniera esponenziale.
L’uso di programmi di grafica poi è tutt’altro che banale e anche il loro reperimento può non essere semplice (quale scelgo???)
Per questo motivo ho pensato di scrivere questa guida che possa essere un punto fermo per tutti coloro che desiderano modificare le proprie foto e non sanno da dove cominciare.
Prima di tutto va precisato che esistono due tipologia di programmi per l’elaborazione grafica: quelli da scaricare e quelli on-line.
Nella prima categoria, cioè da scaricare, analizzeremo solo i software free, liberamente scaricabili e maggiormente diffusi.
Tra questi troviamo:

  • GIMP2
  • Paint.NET
  • Paint Star

Molto innovativi e comodi da usare sono invece i programmi di foto montaggio da usare online:

  • Photoshop Express
  • Picnik
  • Snipshot
  • blingee
  • befunky
  • blingeasy

 20090722picnik1

I problemi principali incontrati sono i seguenti:

  • modifica di formato
  • modifica di scala
  • trasformazione in fumetto
  • aggiungere scritte
  • aggiungere filtri

Alcune persone poi vorrebbero creare rapidamente dei slideshow con musica di sottofondo, ma qui sconfiniamo in un’altra categoria di prodotto, sebbene esistano alcuni programmi specifici che fanno molto bene solo questo lavoro come:

  • Windows Moie maker
  • Foto to AVI
  • Photostage
  • Pinnacle VideoSpin
Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • vi consiglio alla grande GIMP, potrà essere traumatico all’inizio ma dopo è amore profondo.

  • Pingback: diggita.it()

Pinterest