Project Morpheus è la realtà virtuale di Sony



Se vi piace il cinema, sicuramente vi ricordate di quale film faceva parte Morpheus. Esatto, di Matrix. E se amate il cinema ricordate anche qual era il fulcro, il leitmotiv del lavoro dei fratelli Wachowski: la realtà virtuale. Quello della realtà virtuale, ultimamente, è un mondo in continua evoluzione, soprattutto, negli ultimi mesi, nel mondo dei videogiochi. C’è infatti quel progetto denominato Oculus Rift che arriverà sul mercato, speriamo, non molto tardi, e oggi anche Sony, dopo mesi di rumor e indiscrezioni, ha ufficializzato il suo nuovo progetto in merito.

Per il momento ha il nome in codice di Project Morpheus, e non è altro che un visore che sarà compatibile con i giochi PlayStation 4 (non si sa ancora se tutti o solo alcuni – probabilmente solo alcuni, quelli specificatamente sviluppati con questa compatibilità). Il dispositivo è stato mostrato in questi giorni alla Games Developer Conference di San Francisco, e le testate invitate hanno avuto l’opportunità di provarlo con le proprie mani.

Non sappiamo, al momento, quando la periferica verrà lanciata, né quanto costerà. Sony ha fatto sapere che i suoi studi stanno continuando a lavorare alla cosa, e provvederanno presto a fornire agli sviluppatori i developer kit necessari per svilupparci sopra.

Sicuramente, tra questo e Oculus Rift, si vuole tracciare un trend ben specifico per il futuro dei videogiochi. Che sia davvero la realtà virtuale? Secondo voi come andrà a finire? E vi piacerebbe giocare immergendovi del tutto nel gioco, con un visore ad-hoc?

Fateci sapere!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest