Proteggere le proprie pagine HTML con HTMLProtector



I propri siti web possono essere oggetto di attenzione da parte di malintenzionati che desiderano, per esempio, copiare il proprio materiale. Esistono celebri trucchi per scoraggiare la copia, come ad esempio quello di disabilitare il tasto destro del mouse. Ad ogni modo, tutti i trucchi sono bypassabili da utenti esperti e, a volte, anche semplicemente da utenti abbastanza abili nell’uso del computer. Nessuna protezione è inviolabile, pertanto il primo passo per tutelare il proprio contenuto consiste innanzitutto nell’applicazione di misure di sicurezza dal punto di vista legale: licenze Creative Commons, copyright, etc… Ad ogni modo, le protezioni tecniche, pur non essendo inviolabili, risultano comunque molto utili per scoraggiare una buona fetta di utenti dal prelevare materiale senza autorizzazione.

Come applicare queste protezioni? Senz’altro bisogna tenere presente che si devono inserire codici JavaScript, che si possono anche facilmente trovare già pronti nel Web. Oppure si possono utilizzare programmi che automaticamente proteggono le proprie pagine HTML, come HTMLProtector di AntsSoft.

Questo software è a pagamento, ma è veramente completo. Con circa €30 è possibile ottenere la versione completa (esiste anche un bundle promozionale che comprende anche una licenza del compressore HTMLCompact) del software, che consente di applicare varie impostazioni al proprio sito web. Innanzitutto lo rende totalmente dipendente dal JavaScript: il codice viene criptato in JavaScript (quindi l’HTML risulta invisibile) e non eseguibile senza JavaScript attivo. A questo punto le protezioni varie non possono essere bypassate disattivando JavaScript, poiché così facendo non si caricherebbe l’intero sito web. E’ possibile applicare i trucchi che ormai spopolano per tutto il Web (blocco del tasto destro e della selezione del testo), come è possibile anche applicare altre protezioni: blocco della visualizzazione offline, blocco frame, blocco dominio e referral, splitting delle immagini in tante piccole immagini messe assieme graficamente (così risulta difficile copiarle con il tasto destro, visto che tecnicamente sono l’unione di tanti files diversi), la protezione delle foto via codice lato-server, etc…

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest