PS3 Jailbreak. Ovvero: la penna USB che sembra aver crackato realmente la macchina Sony.



Xbox, Wii, NintendoDS, PSP: le attuali consolle (e le loro precedenti versioni) hanno in comune tutte una cosa: chi prima chi dopo, sono state tutte “raggirate” da hacker che, con tecniche più o meno diverse, hanno reso possibile giocare a copie illegali di videogames su qualsiasi consolle esistente al mondo. Qualsiasi, tranne una: la tanto potente ed inviolabile PS3. Finora.

Forte di un sistema anti-hacking che sfrutta ben 7 processori (più uno spia), una miriade di file ed un praticamente perfetto controllo di essi all’avvio, tutti i vari tentativi di “moddare” la PS3 sono falliti miseramente. Ma da circa inizio agosto sono cominciate a trapelare le prime informazioni di un sistema che da qualche settimana è in vendita su internet e che promette di raggirare tutte le protezioni della consolle e far partire i cosiddetti giochi “piratati”: il PS Jailbreak.

Una semplicissima chiave USB rossa che permette in poche parole di copiare un gioco inserito nella PS3 nella memoria interna della consolle e successivamente di avviarlo senza inserire il disco del gioco stesso. Come a dire: facendosi prestare un gioco, è possibile copiarlo e memorizzarlo nella propria PS3 e giocarci senza problemi.

Da quanto sembra inoltre, tale “modifica” altri non è che un ingegnoso sistema che invece di hackerare la macchina semplicemente ne sfrutta un aggiornamento che qualsiasi centro assistenza Sony monta sulle PS3 da aggiustare: modificandolo, si è riusciti a far si che la macchina avvi software non certificati e, quindi, anche i giochi copiati sulla propria memoria, nonostante (per ora) il supporto per eventuali homebrew non è previsto.

Ma, accortasi di ciò, la Sony ha introdotto un sistema che non fa altro che bannare dal PSN ogni consolle che sfrutti il Jailbreak connessa alla rete e, tra pochi giorni, rilascerà un aggiornamento per contrastare la chiave USB “miracolosa”. E già il team costruttore ha dichiarato di provvedere ad un contro-aggiornamento (anche se il plurale è d’obbligo) da scaricare ogni qual volta la Sony ne rilasci uno. Quindi, per ora, basta mantenere la PS3 scollegata dalla rete e non si dovrebbero incappare in rischi, tranne che per i giochi nuovi che conterranno la capacità di aggiornare in automatico la consolle.

Per tutti gli interessati a provare questo oggetto, basta andare sul sito ufficiale del team e comprare una chiave USB a 169$ (120€). E attenzione: già si vedono su internet dei cloni che con il PS Jailbreak non hanno nulla a che vedere!

Per qualsiasi informazione commentate l’articolo e sarete risposti in breve tempo!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • nziria

    purtroppo non è una semplice memoria usb,ma monta un chip sul quale sono scritte determinate cose.sicuramente è un clone della JIG dei centri assistenza sony.

  • Salve a tutti,
    io sto attualmente provando il sistema (a titolo di studio ovviamente…) con successo e ho aperto un mio forum (tutto gratuito ovviamente) dove aiuto passo passo ad utilizzare tutto quanto. Troverete guide con foto e tanti download:

    http://www.anelli.es/PS3

    Ciao a tutti.
    Giulio.

Pinterest