Pubblicità online: la “rivoluzione” di Subito.it



Subito.it, uno dei principali siti di annunci economici italiani, comunica una importante svolta nella gestione delle pubblicità online.
Forte di un database di due milioni di annunci e soprattutto di una media di 3 milioni di utenti unici al mese, l’omonima azienda proprietaria del sito ha infatti deciso che a partire da questo mese (settembre 2010), non si affiderà più ad agenzie esterne, ma gestirà in modo diretto la vendita di spazi pubblicitari per il suo sito.

La società milanese darà quindi vita ad uno staff interno che si occuperà esclusivamente di questo servizio, con il preciso obiettivo di stabilire un contatto più diretto e duraturo con gli inserzionisti.

Per questi ultimi l’opportunità di business potrebbe farsi più interessante del solito, perché il sito suddivide gli annunci non solo in base alla provenienza geografica degli stessi, ma anche in 37 diverse categorie merceologiche. Da ciò se ne deduce che una azienda interessata a pubblicizzarsi attraverso le pagine di Subito.it, potrà identificare in modo preciso il suo target (area geografica, macro e micro categoria merceologica, dimensione e posizionamento del banner) ed ottimizzare così l’investimento, tra l’altro su un sito dove gli utenti sono molto attivi e fortemente propensi all’acquisto.

La leadership di Google AdWords inizia a vacillare? Presto per dirlo, ma se tutti i siti con “l’audience” di Subito.it seguissero questa strada, il mercato dell’online advertising potrebbe conoscere una vera e propria rivoluzione.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • alessiabella

    Complimenti a Subito.it per questa scelta coraggiosa, vediamo se ne varrà la pena!

  • Mirko

    Considerando che il mondo dell’online adv è in mano ad una piccola famiglia…vedremo se sarà le scelta vincente.
    Sicuramente Subito.it ha una coda che gli altri non hanno: una utenza enorme.

  • Sicuramente è una mossa che hanno fatto tenendo in considerazione il grande traffico del loro sito e la grande varietà di inserzionisti che possono attirare grazie alle tante categorie merceologiche che trattano (praticamente tutte!); inoltre dicono giusto quando affermano che gli utenti che visitano il sito, almeno in gran parte, sono lì per comprare, quindi gli annunci degli inserzionisti, oltre che decisamente in target, “rischiano” di avere un ottimo gradimento!

  • cassone_100

    grazie molto utile

Pinterest