Qtpfsgui 1.9.2



Questo programma dal nome impronunciabile è gratuito. Subito dopo il caricamento delle foto si passa ad un pannello in cui troviamo gli strumenti per cancellare soggetti in movimento e per allineare a mano gli scatti.

Per la verità il programma dispone anche di una funzione di centratura automatica, che però in alcuni casi blocca il funzionamento dello stesso.

Per fortuna l’allineamento manuale è facilitato dei semplici cursori di spostamento ed anteprima a volontà. La finestra successiva offre sei profili della frazione del documento.

 

Il sistema di aiuto raccomanda di provare innanzitutto il primo profilo, e di provare gli altri solo nel caso in cui il prodotto finale non sia soddisfacente.

In effetti i risultati cambiano a seconda del profilo scelto, ma non esiste una regola generale per stabilire quale di essi è opportuno usare. Gli utenti più timorosi potranno provare tutti e fare confronti, quelli più frettolosi si concentrano solo sul primo profilo. Una volta creata l’immagine si passa alla mappatura, operazione che si svolge in una interfaccia a parte.

Il programma offre ben otto algoritmi, ciascuno con regolazioni specifiche e dai nomi spesso incomprensibili. Per esempio, l’algoritmo Fattal ha due regolazioni Alpha e Beta, il Durand ha un Spatial Kernel Sigma, e il Reinhard ’02 ha un parametro Key e Phi. Evidentemente questi nomi fanno riferimento a coefficienti interni, ma di sicuro non aiutano l’utente a capire il loro effetto. L’anteprima si ottiene solo dopo un clic sul tasto applica e appare ogni volta in una nuova finestra. Sebbene questo sistema consenta un comodo confronto tra le varie cose, è anche vero che già dopo pochi tentativi lo schermo si satura di anteprime.

Per ovviare a questo inconveniente si possono cancellare i test più vecchi e portare a schermo l’ultima anteprima, in modo che la successiva la ricopra completamente. Purtroppo per stabilire le dimensioni delle anteprime sono previsti solo pochi valori prefissati, che hanno superato il 100% dell’originale. Dopo un po’ di tentativi e parecchi aggiustamenti dei parametri ci si accorge che gli algoritmi veramente utili sono soltanto una parte di quelli disponibili.

A mio giudizio i migliori sono Fattal , mantiuk e Reinhard ‘02; gli altri generano immagini troppo chiare o troppo scure. I risultati ottenuti sono discreti, in genere inferiori rispetto a quelli prodotti con gli altri software. Inoltre il programma mostra una netta predilezione per le foto Jpeg e ha difficoltà a elaborare quelle in formato Raw.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest