Quale servizio cloud scegliere?



Avere sempre a portata di mano, ovunque ed in qualunque momento, i propri “file” memorizzati su un qualsiasi computer, non soltanto per moda, ma a volte diventa veramente essenziale.

La soluzione per permettere ciò, sarebbe avere dello spazio on-line per l’archiviazione dei dati. Esistono, infatti, molti fornitori di tali servizi ma con diverse caratteristiche, c’è chi offre molto spazio per conservare documenti, alcuni però a pagamento ed altri invece gratuitamente.

In questa breve e semplice guida, vi propongo una lista dei primi dieci servizi d’ultima generazione offerti, per aiutarvi a scegliere il migliore in assoluto:

1) DROPBOX: mette gratuitamente a disposizione 2 GB di spazio (client incluso), per sincronizzare tutti i sistemi operativi ad eccezione di Windows phone 7, tramite LAN. Non ci sono limiti di grandezza né per i file e né per la condivisione, inoltre ogni volta che si invita un amico ad iscriversi, il proprio spazio aumenta di 250 MB per ogni utente iscritto, fino ad un massimo di 16 GB. Pagando 99,00 dollari l’anno è possibile aggiungere 50 GB, mentre con 199,00 dollari l’anno otterremo 100 GB. L’aggiornamento dei dati è molto rapido e fornisce uno storico per ogni movimento.

2) SUGARSYNC: offre, senza compenso, ben 5 GB di spazio web (client escluso), ogni file non deve superare i 25 MB (piano gratuito). Si può sincronizzare qualunque documento sul computer, e si può determinare, inoltre, quale cartella si vuole far corrispondere al file on line, gestendo infine, anche i permessi di lettura e scrittura. Per ogni nuovo amico registrato, si guadagnano 500 MB di spazio. Si possono ottenere un massimo di 500 GB pagando 399,99 dollari l’anno. I dati vendono aggiornati, ma meno rapidamente rispetto a Dropbox.

3) BOX: garantisce gratuitamente 5 GB di storage (client gratuito mancante), i file hanno una limitazione di 100 MB ciascuno (piano gratuito). Ad ogni iOS che effettua il download dell’applicazione, vengono attribuiti gratis 50 GB per archiviare.

4) MICROSOFT SKYDRIVE: fornisce gratis 25 GB on line per la conservazione dei documenti (client window 7, mac, windows ed iPhone, escluso android), si può aggiungere ulteriore spazio, fino ad un massimo di 100 GB pagando solo 37 euro l’anno. Si è iscritti automaticamente, soltanto se abbiamo un account Windows Live ID.

5) CX: offre gratuitamente 10 GB, espandibili per ogni nuovo amico che s’iscrive. Programmato per molti sistemi operativi, android escluso.

6) AMAZON CLOUD: propone 5 GB di spazio gratuito con un massimo di 2 GB per ogni file (client assente), espandibile fino a 20 GB per 20 dollari ogni dodici mesi.

7) GOOGLE DRIVE: fornisce uno spazio pari a 5 GB per l’archiviazione dati, espandibile a pagamento anche ad 1 TB per 49,99 e 16 TB per 799,99 dollari annuali. I file su Mac ed android possono essere sincronizzati ed editati on line.

8) UBUNTU ONE: concede gratuitamente 5 GB di storage, senza nessuna limitazione per le cartelle, regala inoltre il servizio di streaming per la musica. Nato per linux ed accessibile da iOS e via web.

9) MEMOPAL: mette a nostra completa disposizione 3 GB gratis, si può caricare qualsiasi tipo di file senza limitazioni sulla grandezza massima del singolo file. Compatibile con tutte le piattaforme, salvo Windows Phone. Per ogni utente invitato si ottengono liberamente 500 MB di spazio in più, espansione consentita fino a 200 GB per soli 49,00 euro l’anno o 300GB per 69€ l’anno (Licenza Personal). Nella versione “personal” si possono raggiungere i 400 GB, mentre per la “business” non esiste un limite. Si può decidere di sincronizzare anche tutte le cartelle.

10) ICLOUD: promette 5 GB gratuiti di spazio, ogni singolo file non può superare i 25 MB, è possibile sincronizzare tutto selezionando cosa condividere. Il servizio è riservato ai clienti Apple e s’integra bene con iPhone, iPad, iPod Touch e Mac OS X. Si possono aggiungere fino a 55 GB di storage extra pagando annualmente 80,00 euro.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest