Quali caratteristiche deve avere il netbook?



In questo articolo vediamo in dettaglio quali sono le componenti da tenere per l’acquisto di un netbook; partiamo dal processore. Qui la spunta il gioiello di casa Intel, vale a dire Atom N270, montato nella maggior parte dei modelli per buone prestazioni e basso consumo. Il comparto grafico associato questi prodotti è affidato al chipset Intel 945GSE; la memoria RAM normalmente da 1 GB ed è più che sufficiente per far girare tranquillamente il sistema operativo e le principali applicazioni.

Il display ha una dimensione che varia da otto. Nove pollici a 10. Due pollici ed è forse il primo scoglio su cui si blocca la nostra scelta. Entrambe le dimensioni utilizzano una risoluzione pari a 1024×768 pixel ma le differenze sostanziali tra i due si ripercuotono sulla tastiera e sul touchpad.

Per contenere lo spazio né netbook che con diagonale ridotta, infatti, i tasti vengono ridimensionati al limite dell’utilizzabile. È pur vero che non potremo scrivere un poema con netbook ha un minimo di facilità di utilizzo deve essere garantita. Le soluzioni con display grande in questo campo sono più favorite grazie una migliore gestione degli spazi.

Oltre alla tastiera è importante avere un touchpad comodo e reattivo. Diverse sono le soluzioni proposte e variano dalle versioni contrasti laterali, al bilancino fino alle soluzioni multi-touch che permettono mediante l’utilizzo di due o più dita di accedere ad una miriade di funzionalità aggiuntive. Altro fattore importante la scelta dell’hard disk. Fin dai primi netbook si è pensato di adottare soluzioni con dischi solidi, ovvero dispositivi utilizzano memorie flash di tipo NAND per l’immagazzinamento dei dati, come avviene sulle tradizionali che avete. I dischi allo stato solido ancor oggi hanno lo svantaggio di avere un rapporto prezzo e capacità molto elevato, ma avanzano diversi pregi: resistono gli urti, non fanno incontro oppure dovuta parti meccaniche, non producono rumore, hanno tempi di accesso di gran lunga inferiore rispetto ai tradizionali hard disk e, soprattutto, hanno consumi minimi che influiscono positivamente sulla durata della batteria. Chiaramente, per mantenere bassi prezzi, i produttori si sono affidati a dischi di ridotta capacità oppure hanno preferito usare tradizionali dischi rigidi.

Tanto di più sulla capacità di archiviazione che sulle prestazioni. La dotazione extra, infine, prevede in media tre porte USB, un lettore di memory card, fondamentale per espandere lo spazio di memorizzazione o trasferire rapidamente contenuti multimediali dei dispositivi elettronici, la webcam per video comunicare attraverso i servizi di messaggistica istantanea, la connettività senza fili e in alcuni modelli il Bluetooth.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest