QubeOS: Cloud Computing tutto italiano, gratis per gli utenti!



Dal 27/09/2010 è possibile visitare il sito QubeOs e registrarsi gratuitamente per avere un proprio Virtual Computer Online.

Si tratta di cloud computing tutto made in italy. L’utente potrà attivare un pc virtuale ed avere una id e password per accedervi in sicurezza da qualsiasi device connesso ad internet.

Per ora siamo alla versione BETA che però è perfettamente funzionante.

Avere un cloud computer significa:

libertà: niente più aggiornamenti del sistema operativo e delle applicazioni, niente più gestione di antivirus oppure obsolescenza dell’hardware;

immediatezza: una suite office, un organizer, un navigatore internet, mediaplayer ed image viewer e molte altre applicazioni web saranno da subito disponibili e pronte all’uso, ma qualsiasi applicazione web, si potrà integrare facendone richiesta;

flessibililità: totale compatibilità con qualsiasi sistema operativo e browser, gestione dinamica dell’interfaccia, implementazione di webdav cloud drive;

networking: gestione degli amici nativa del sistema con chat e condivisione file e cartelle;

sicurezza: da prima della fase di login a dopo la disconnessione, il sistema di criptaggio della piattaforma QubeOS garantisce il massimo della protezione, la procedura nativa di backup automatico garantisce il recupero dei dati in caso di eventuali problemi dovuti a cause esterne;

Insomma vale la pena provarlo no?

Fateci sapere che ne pensate!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!

Galleria Fotografica

  • Marco

    Mi sono registrato. L’ho trovato molto interessante, veloce e che richiede pochissime risorse hardware (ero con un notebook). Notevole e soprattutto un disco da 3GB Gratis :-). Lo consiglio!

  • Nichol

    Player72, mi sono registrata su QubeOS. Effettivamente si nota che è ancora in beta ma devo dire che la velocità e la stabilità sono ottime. Ho utilizzato un PC vecchiotto, con firefox 3.6 e devo dire che è stato bello avere la sensazione di un computer nuovo (anche se l’interfaccia si rifà molto quella di Seven). In generale sono d’accordo con il commento di Marco e consiglio a tutti di farci un giro!