Recensione Apple iPhone 5



Esteticamente il nuovo iPhone 5 si presenta come il più elegante e bello della serie degli smartphone Apple. Ottima l’ergonomia e peso alquanto ridotto. Le sensazioni al tatto sono eccezionali, soprattutto perché risulta essere molto facile da impugnare ed utilizzare e presenta dei materiali fantastici che lo impreziosiscono.

Non convince fino in fondo la nuova batteria che, se pur più potente rispetto a quella dell’iPhone 4S, non mostra affatto segni di miglioramento nella durata, dal momento che deve far fronte ad una potenza superiore del dispositivo in questione. Con un uso intenso dunque lo smartphone non consente di poter essere utilizzato fino al termine della giornata, ma Apple ha pensato bene di consentire una ricarica molto più rapida, facendo così in modo che diminuisca notevolmente il tempo “perso” nel tenere lo smartphone in corrente.

Come in molti sapranno a partire da quest’anno Apple ha deciso di rinunciare ai servizi di Google Maps, e con iOS 6 ha inaugurato il proprio sistema di mappe, che purtroppo non è ancora aggiornato come quello di Google, presentando alcune strade con vecchi nomi ed altri disturbi. Il problema però è risolvibile in due modi, attendendo un aggiornamento che di certo arriverà o facendo un downgrade a iOS 5.

Se pur poco aggiornato, per ora, il sistema di mappe di Apple è alquanto intrigante, soprattutto perché consente per la prima volta su uno smartphone di navigare per le strade di una città in formato 3D. Purtroppo però anche questo dettaglio intrigante mostra i suoi limiti d’aggiornamento, dal momento che per adesso è possibile girovagare in 3D soltanto per le strade della maggiori città al mondo. Se ad esempio vi interessa Milano non avrete problemi, ma al momento non sarà possibile utilizzare la tecnologia 3D in provincia.

L’audio dell’iPhone 5 è decisamente più potente del 4S, ma questi aveva un vivavoce con un audio più potente. Non cambia molto nel reparto messaggistica, che resta ottimo anche se rispetto al 4S si potrebbe percepire una lievissima carenza nella sensibilità della tastiera virtuale. Ottima invece la dettatura vocale, che riconosce sia le parole che la punteggiatura, ed è un servizio attivo sia online che offline.

Il processore è ottimo, consente di passare da un’applicazione all’altra con estrema semplicità e senza blocchi o lunghe attese. Rapido e fluido anche il browser, che consente di salvare le pagine visitate ed aprirne più di una per una navigazione a 360°.

Forse il comparto navigabilità è l’aspetto migliore di questo smartphone e comprende anche un ottimo servizio mail, rapido e completo. La fotocamera è da 8 megapixel, così come 4S, ma nel 5 la qualità risulta superiore, sia per quanto riguarda le fotografie che i video. Le scelte tra le varie impostazioni sono un po’ limitate ma questa non è una novità in iPhone. Ottima l’opzione panoramica, che consente di scattare questo tipo di foto in verticale, migliorandone così la risoluzione.

I video mostrano una qualità superiore rispetto ai modelli precedenti, con una miglior resa dei colori, che in questo smartphone sembrano decisamente più realistici. Come sempre però non è possibile caricare direttamente file sul telefono e leggerli in automatico. Occorre sempre utilizzare un terzo elemento, che potrebbe ad esempio essere il noto programma VLC.

iPhone 5 è un ottimo smartphone, che si mette in pari con la concorrenza di Samsung e Nokia. Non sono poi molte però le novità presenti in questo nuovo prodotto, e data la lunga attesa ci delude non poco le aspettative. Il prezzo però, 760 euro circa, risulta alquanto eccessivo, tenendo soprattutto conto che non c’è molta differenza con il 4S.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest