Recensione del Sony Xperia P



Il Sony Xperia P è uno degli smartphone più interessanti realizzati dalla casa giapponese, che rientra a pieno titolo nella fascia media di smartphone Android. Uno dei punti a sfavore di questo smartphone è il fatto che non usa l’ultima versione di Android, ovvero la 4.0 , bensì ha in dotazione ancora la versione 2.3 , Gingerbread.

Mentre le prestazioni sono in genere veloci, a volte ci sono dei piccoli “intoppi” che potrebbero farci perdere la pazienza. Passando al design, possiamo dire che l’Xperia P ha le caratteristiche classiche della serie Xperia, ovvero la sottile barra trasparente nella parte inferiore del telefono, che si accende per indicarci una chiamata o un SMS in ricezione. Nel complesso, il telefono è leggero e allo stesso tempo robusto, oltre ad essere anche molto bello e sottile. Mentre la sensazione di solidità è elevata, ci sono dei problemi nella qualità, dato che non appena si tocca lo sportellino che copre lo slot per la micro SIM, la vernice il metallo si potrebbe staccare se non si attenti. Inoltre, non ci sono indicazioni sulla direzione in cui inserire questa SIM. Lo schermo, inoltre,  condivide la tendenza dell’Xperia S ad attirare polvere e altre particelle di piccole dimensioni, forse a causa di un elevato accumulo di elettricità statica.

Purtroppo manca uno slot per le schede microSD, né si può cambiare la batteria, sigillata all’interno. Il retro del telefono ha una fotocamera da 8 megapixel con flash LED. Interessante invece la presenza della tecnologia Near Field Communication, che permette di effettuare pagamenti “contactless”, tra le altre cose.

Sony ha pre-caricato sul telefono molte delle sue proprie applicazioni, tra cui un’app Media Remote che permette di utilizzare il telefono in combinazione con una TV Sony, oltre ai classici Google Maps e, ovviamente, l’app store.

Il processore è un dual-core da 1Ghz, che risponde in maniera interessante.

In conclusione possiamo dire che l’Xperia P è un telefono che potrebbe essere scelto da chi cerca una soluzione di fascia media, non eccessiva a livello economico. Si spera che presto possano arrivare gli aggiornamenti che migliorano i vari bug e difficoltà dello smartphone. Se siete veramente legati ai telefono della Sony, allora potreste essere disposti ad attendere l’aggiornamento ad ICS, altrimenti conviene “gettarsi” su un altra soluzione.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest